Vincenzo Galdieri

Calciomercato Milan, il restyling continua: Richards e Jorginho sul taccuino di Galliani

Calciomercato Milan, il restyling continua: Richards e Jorginho sul taccuino di Galliani
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

I rossoneri continuano a 'ringiovanire': nel mirino i due talenti di City e Verona

La Champions League non è ancora stata conquistata, sarà necessario vincere a Siena. Si è un po’ complicato la stagione il Milan con il pareggio di domenica a Roma, ma nell’ambiente rimangono tutti fiduciosi. Troppo importante giocare la massima competizione europea, e da quella qualificazione dipenderanno anche molto le strategie di mercato. Due nomi su tutti però sono sul taccuino di Adriano Galliani, impegnato nell’obiettivo restyling della squadra più titolata d’Europa. Serve svecchiare ulteriormente, e l’accoppiata Richards-Jorginho potrebbe fare benissimo al caso dei rossoneri. Un difensore ed un centrocampista, entrambi giovani e con costi non proibitivi. L’ad più bravo e famoso d’Italia si sta muovendo per tempo.

IL CITY LO SCARTA: OCCASIONE RICHARDS – L’idea più interessante per il reparto arretrato è Micah Richards, terzino venticinquenne di proprietà del Manchester City. I Paperoni d’Inghilterra sembrano intenzionati a svenderlo, pare sia stato addirittura proposto ai rossoneri che stanno valutando ma sono sempre più stuzzicati dall’ipotesi. Richards può fare anche il centrale,  ha doti fisiche ed atletiche non indifferenti. Un potenziale top player che non è ancora esploso: Galliani si lecca i baffi, potrebbe essere un affare dei suoi.

JORGINHO, L’ILLUSIONISTA DI VERONA – L’obiettivo più papabile in mediana risponde al nome di Jorginho, centrocampista che ha incantato tutti a Verona. L’eclettico brasiliano è corteggiato addirittura dal Chelsea, ma i rossoneri si sono creati una corsia preferenziale. Jorginho ha 22 anni, Richards 25: questo Milan vuol diventare più giovane ogni anno che passa. Le prime basi per un nuovo ciclo vincente sono state poste, da oggi a settembre arriveranno altri tasselli. Perchè un annata da non protagonisti basta ed avanza se ti chiami Milan.

Vincenzo Galdieri

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *