Giuseppe Alessi

Napoli in trionfo, 2-1 al Siena: Cavani-Hamsik stelle da Champions

Napoli in trionfo, 2-1 al Siena: Cavani-Hamsik stelle da Champions
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Grande vittoria ei partenopei, che legittimano l'Europa che conta. Nessun saluto a fine gara di Mazzarri e Cavani

mazzarri_de_laurentiis_napoli_ansa PARLA DE LAURENTIIS – L’ultima gara stagionale per il Napoli al San Paolo si apre con un discorso di ringraziamento che De Laurentis rivolge ai tifosi partenopei: “Grazie ai tifosi presenti. Oggi è la festa della mamma e noi tutti sappiamo che il Napoli è la mamma di tutti noi tifosi! Un abbraccio a tutti i disabili che vengono allo stadio per seguire il Napoli. Ringrazio anche Mazzarri per questi quattro anni e tutto il suo staff, anche il ds e i dirigenti e tutti gli altri collaboratori. Siamo fortissimi grazie ai tifosi, hanno dimostrato di essere proiettati al futuro. Il Bayern Monaco è una squadra forte perchè hanno studiato i tifosi del Napoli che vengono allo stadio, siete l’esempio per il calcio moderno! Abbiamo la seconda media punti della storia azzurra rispettando il fair-play finanziario, abbiamo il miglior attacco e la seconda miglior difesa del campionato e nella nostra squadra c’è il capocannoniere. La nostra – afferma orgoglioso De Laurentis – è una stagione fantastica, ma non vogliamo fermarci qui. Lo prometto: vogliamo vincere e affrontare la Champions senza avere paura di nessuno!”.

SIENA IN B – Ospite al San Paolo è il Siena di Iachini che, insieme al Palermo, è matematicamente in B per effetto dei risultati maturati nelle gare delle 12.30. I bianconeri non rinunciano al 3-4-2-1: davanti giocano Agra e Bolzoni dietro a Emeghara. Mazzarri invece concede quella che potrebbe essere l’ultima partita al San Paolo per Cavani: il suo trasferimento rimane un’ipotesi tutt’altro che irrealizzabile.

GRILLO LA SBLOCCA – Cavani vicinissimo al vantaggio all’11’ e al 15′ ma trova due volte il palo a dirgli di no. Il Napoli preme ancora con Cavani che, quando può, cerca immediatamente la conclusione a rete. Ma è il Siena a passare al 36′: Grillo alla prima in A trova il gol d’esterno sinistro sugli sviluppi di una punizione. Passano due minuti e Cavani di testa manca il bersaglio grosso da posizione favorevole. Al 42 ancora l’uruguaiano batte a colpo sicuro ma Pegolo è bravissimo a chiudere lo specchio in uscita.

CI PENSA CAVANI, HAMSIK IN TRIONFO – Al 3′ Siena vicinissimo al raddoppio: Agra, autore di una buonissima prova, se ne va sulla destra la mette in mezzo ma Emeghara a un metro dalla linea di porta non impatta il pallone per una questione di centimetri. Risponde El Kaddouri che si libera bene ma conclude male sulla braccia di Pegolo. Al 28′ il Napoli riacciuffa il Siena: Cavani è lesto a ribadire in rete di testa dopo la traversa colpita da El Kaddouri. La partita, senza verdetti da assegnare, scivola verso la sua conclusione senza sussulti. O almeno cosi pare, perchè il Siena va vicino al gol in due occasioni, ma è Hamsik a chiuderla con un preciso pallonetto. Napoli in festa, la Champions è meritatamente sua.

Napoli 2 (73′ Cavani, 93′ Hamsik)
Siena 1 (36′ Grillo)

NAPOLI (3-4-1-2): Rosati; Grava (57′ Insigne), Rolando, Cannavaro; Mesto, Inler, Dzemaili, Armero; El Kaddouri (78′ Pandev); Calaiò (63′ Hamsik), Cavani. A disp.: De Sanctis, Colombo, Gamberini, Britos, Campagnaro, Maggio, Donadel, Radosevic, Zuniga. All.: Mazzarri.
SIENA (3-4-2-1): Pegolo; Terzi, Terlizzi, Felipe; Vitiello (64′ Angelo), Calalello, Della Rocca, Grillo; Agra (79′ Reginaldo), Bolzoni; Emeghara (70′ Paolucci). A disp.: Farelli, Rubin, Mannini, Paci, Uvini, Belmonte, Valiani, Sestu, Bogdani. All.: Iachini.

Ammoniti: Insigne (N).
Espulsi: nessuno.
Arbitro: Giacomelli.

Giuseppe Alessi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *