Filippo Di Cristina

Fiorentina-Palermo 1-0: Luca Toni stoico, rosanero in B

Fiorentina-Palermo 1-0: Luca Toni stoico, rosanero in B
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

timthumbLUNCH MATCH AL FRANCHI – Di fronte due formazioni con obiettivi diversi e con la stessa voglia di vincere. La Fiorentina sogna ancora la Champions League e il Palermo lotta per non retrocedere. Un piovoso pomeriggio primaverile al Franchi è teatro di questa partita; Montella schiera i suoi con un 3-5-2 contando sulla spinta delle fasce e sulla potenza fisica di Toni che quest’oggi affianca Jovetic. Sannino risponde con un modulo speculare mandando in campo Faurlìn, fino ad adesso oggetto misterioso, e ,privo di Ilicic, manda in campo l’inedita coppia Dybala – Hernandez.

PRIMO TEMPO – La partita è vivace e le due formazioni dopo una prima fase di studio cominciano a darci dentro con il bel calcio. Il Palermo non sembra domo e vuole tenersi aggrappato a quel barlume di speranza che gli permetterebbe di rimanere in A. I rosanero si affidano ai calci piazzati e con la torre Munoz vanno più volte vicino al vantaggio mentre la viola prova a punire i siciliani con i calci piazzati di Pasqual, da sottolineare il tentativo al 30 minuto con la palla che fa la barba al palo, e le ripartenze del solito Cuadrado,giocatore imprescindibile negli schemi di mister Montella. Al minuto 35 è Luca Toni che prova a punire la sua ex squadra con un colpo di testa che si alza sopra a traversa. Al 40° minuto del primo tempo una palla illuminante di Borja Valero libera Cuadrado sulla fascia destra, il colombiano mette al centro una palla rasoterra che Luca Toni mette dentro in scivolata anticipando il suo diretto marcatore. Nient’altro da segnalare mentre i due minuti di recupero scorrono senza emozioni.

SECONDO TEMPO – Tornano in campo gli stessi 22 del primo tempo sotto un violento acquazzone, nessuno dei due allenatori ha deciso di effettuare sostituzioni. Ci prova al secondo minuto Jovetic e dopo 45 secondi ci riprova, quasi dalla stessa posizione, Borja Valero. Palermo in bambola. Al 12esimo minuto primo cambio per la compagine sicilana, Viola sostituisce Rios in cabina di regia. Partita che si avvia verso la fine senza nessuna emozioni, il Palermo dovrebbe spingere ma non ci prova più di tanto. L’ingresso di Miccoli sveglia anche Dybala che prova a dialogare con il capitano del Palermo senza però riuscire a concludere verso la porta. Ancora Cuadrado, assoluto mattatore di giornata si guadagna un calcio di punizione, Pasqual mette al centro e Toni impatta di testa, Sorrentino è pronto e blocca. Esce anche Luca Toni al minuto 26, entra un altro ex rosanero Giulio Migliaccio. Partita che finisce dopo 3 minuti di agonia. Palermo in serie B e Fiorentina che continua a sognare l’Europa che conta

Filippo Di Cristina

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *