Redazione

Serie Bwin, tripletta del Torino ai danni del Padova: e ora la Serie A si avvicina sempre di più

Serie Bwin, tripletta del Torino ai danni del Padova: e ora la Serie A si avvicina sempre di più
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

TORINO, 7 MAGGIO – Dopo lo scialbo 0-0 del Barbetti di Gubbio che ha visto opposti i padroni di casa sempre più vicini alla Lega Pro e la Juve Stabia di mister Braglia, nel secondo ed ultimo posticipo della trentanovesima giornata il Torino sconfigge di misura il Padova per 3-1 e si riporta in testa al campionato. La squadra di Ventura gioca un calcio superiore ai propri avversari e alla fine la spunta anche se con qualche patema. Per la squadra di Dalcanto la sconfitta brucia soprattutto per la zona playoff, oggi ancora più lontana. Nel primo tempo in campo si vedono solo i padroni di casa: dopo diverse occasioni fallite da Bianchi e Stevanovic è proprio quest’ultimo a servire un assist al bacio per Meggiorini il quale, con un gran destro al volo, tramuta nella rete del vantaggio il passaggio del compagno. Dopo l’1-0 i granata spingono alla ricerca del raddoppio ma prima Perin salva su Stevanovic, poi Iori calcia troppo debolmente una punizione dalla trequarti. Al 24′ c’è anche il tempo per reclamare un calcio di rigore per una cintura di Franco su Bianchi apparsa ai più come un fallo netto. La partita è cattiva, i patavini non tirano indietro la gamba e il gioco diventa più brutto. In ogni caso il Toro primeggia in campo e la supremazia persiste fino al termine della frazione. Nella ripresa al 52′ i padroni di casa raddoppiano con Di Cesare su assist di Parisi, gol fortemente contestato dagli avversari. Nemmeno il tempo di esultare e 6′ dopo Cacia accorcia addomesticando un pallone al limite e battendo di destro l’incolpevole Benussi. Il Toro arretra progressivamente le linee lasciando spazio agli attacchi biancoscudati. Dalcanto per recuperare la situazione inserisce anche Succi al posto di Bovo ma non fa altro che peggiorare le cose: all’87’, infatti, Antenucci si fa spazio, entra in area e in diagonale batte Perin per la terza volta. Partita chiusa e primato messo in cassaforte con ancora un recupero da giocare. Se tutto ciò non significa promozione poco ci manca…

IL TABELLINO:

TORINO-PADOVA  3-1
TORINO (4-3-3): Benussi; D’Ambrosio, Glik (42′ Di Cesare), Ogbonna, Parisi; Basha, Iori, Vives; Stevanovic (75′ Guberti), Bianchi, Meggiorini (65′ Antenucci). All.: Ventura.
PADOVA (4-3-1-2): Perin; Donati, Schiavi, Franco, Marcolini; Bovo (82′ Succi), Italiano, Cuffa (56′ Dramè); Bentivoglio; Cacia, Ruopolo (46′ Cutolo). All.: Dal Canto.
Arbitro: Ostinelli di Como.
Marcatori: 12′ Meggiorini, 52′ Di Cesare, 58′ Cacia, 87′ Antenucci.
Ammoniti: Vives, Franco.
Espulsi: nessuno.
Note: Recupero 2’+4′.

IL TABELLINO DELL’ALTRO ANTICIPO: GUBBIO-JUVE STABIA 0-0
GUBBIO (3-4-1-2): Farabbi; Cottafava, Benedetti, Bartolucci; Mario Rui, Nwankwo, Lunardini (78′ Buchel), Almici (69′ Sandreani); Guzman (60′ Ragatzu); Ciofani, Graffiedi. A disp.: Donnarumma, Montefusco, Caracciolo, Raggio Garibaldi. All.: Apolloni.
JUVE STABIA (4-4-2): Colombi; Scognamiglio, Maury, Molinari, Di Cuonzo; Zito, Di Tacchio, Danucci , Erpen (69′ Ceccarelli); Mbakogu (86′ Beretta), Falcinelli (63′ Caserta). A disp.: Seculin, Cappelletti, De Bode, Zantu. All.: Braglia.
Arbitro: Cervellera di Taranto.

Nicolò Bonazzi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *