Daniele Cerato
No Comments

Serie A: ultimi 180 minuti senza pathos? Il campionato può riservare alcune sorprese

A due giornate dalla fine diversi verdetti sono già scritti, e molti appaiono già indirizzati.

Serie A: ultimi 180 minuti senza pathos? Il campionato può riservare alcune sorprese
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Serie A: il Tardini

Serie A: il Tardini

Ricordi di campionati di Serie A dove lo scudetto e la retrocessione erano in bilico fino agli ultimi minuti. Già, ricordi, perché per quest’anno non si annunciano finali palpitanti salvo clamorose sorprese.

NOVE SU VENTI – Dunque: Milan, Fiorentina, Udinese, Roma, Lazio, Torino, Genoa, Palermo, Siena. Cosa hanno in comune queste squadre? Che rispetto alle altre undici non sono ancora certe delle loro gioie, o dei loro dolori; insomma hanno ancora da chiedere qualcosa agli ultimi 180 minuti di questa Serie A.

TRE VERDETTI – Cominciamo dall’alto. Con il tricolore già a Torino ed il secondo posto conquistato dal Napoli, lotta aperta per il terzo che vale la qualificazione ai preliminari di Champions League. Se il Milan, come da pronostico, batterà la Roma allora giochi finiti, ma se i rossoneri non dovessero riuscirci allora attenzione alla Fiorentina, che in casa non dovrebbe faticare ad avere la meglio sul Palermo quasi condannato alla B. Ciò rimanderebbe tutto all’ultima giornata, che riserverebbe il Siena al Milan, ed il fanalino di coda Pescara alla Viola. Milan quindi che per essere certo di farcela deve conquistare tre punti in due partite, considerando che molto probabilmente la Fiorentina farà punteggio pieno. Ma la partita di San Siro conta anche per la Roma: in palio la corsa all’Europa League. Con la Fiorentina quarta e l’Udinese quinta, Roma e Lazio (appaiate in classifica a meno due dai friulani) non possono poltrire aspettando la finale di Coppa Italia. Il sesto posto potrebbe significare Europa per la perdente della finale, qualora la vincente dovesse arrivare quinta, e in tal senso i giochi non sono chiusi. Turno sicuramente favorevole a Lazio ed Udinese che affrontano in casa rispettivamente Samp ed Atalanta, due squadre prive di qualsiasi obiettivo.

Serie A: Genoa vs Palermo

Serie A: Genoa vs Palermo

ZONA RETROCESSIONE: TUTTO GIA’ DECISO? – Infine la lotta per non retrocedere. Il Siena penultimo avrebbe bisogno di un miracolo ovvero di fare due vittorie nelle prossime due gare e di vedere il Genoa perderle entrambe; il tutto sperando che il Palermo non faccia sei punti. Se si può definire miracolo per il Siena, per i rosanero si potrebbe parlare di impresa: i siciliani terzultimi dovrebbero sperare in qualche passo falso di Torino e/o Genoa (a +5 e a +4) e nel contempo battere la Fiorentina al Franchi. Staremo a vedere, nel calcio le sorprese non sono mai mancate: certo in questo caso sarebbero sorpresone, ma come si dice di solito “il pallone è rotondo!”

Daniele Cerato

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *