Davide Luciani

Calciomercato Fiorentina: Montella strizza l’occhio al Napoli, Toni via

Calciomercato Fiorentina: Montella strizza l’occhio al Napoli, Toni via
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Vincenzo Montella

Vincenzo Montella

La Fiorentina non vive momenti facili. La stagione fin qui strepitosa dei viola rischia di essere oscurata da polemiche e fughe di notizie che, con la squadra ancora in lotta per il terzo posto, potrebbero compromettere il progetto viola. All’ordine del giorno ci sono i casi Montella e Toni. L’allenatore viola è la base su cui è ripartito il “Rinascimento Fiorentino” dopo due annate da dimenticare. La sua permanenza in viola non sembrava affatto in dubbio fino a qualche tempo fa.

PAROLE D’AMORE PER IL NAPOLI – Nelle ultime ore però Montella ha strizzato l’occhio al Napoli, che si interroga ancora sul futuro di Mazzarri, dichiarando: “C’è simpatia verso il Napoli. Magari un giorno avrò la fortuna di allenarlo se ci saranno le opportunità. Sono comunque ancora giovane”. Solo parole di circostanza verso la squadra della sua città? Può darsi, ma, si sa, in tempo di mercato, basta un fuocherello per far credere ad un incendio.
Del resto, ci sono delle considerazioni da fare riguado Montella e la Fiorentina.

I TIMORI DI MONTELLA – Montella ama Firenze, il progetto Fiorentina lo intriga, la dirigenza lo stima e il suo calcio ha fatto innamorare di nuovo i tifosi della squadra. Allora qual è il problema? Il problema nasce da due considerazioni fatte dal tecnico: anzitutto il timore di non riuscire a ripetere una stagione come questa. Questa considerazioni, vanno di pari passo con il mercato viola. Senza Champions, infatti, si fanno più concrete le notizie che vedono via da Firenze giocatori del calibro di Jovetic e Ljajic, fondamentali per il tipo di gioco di Montella. Il timore di non riuscire a trovare sostituti all’altezza, potrebbe spingere lontano il tecnico da Firenze.

DUE MOTIVI PER DIRE SI’ AL NAPOLI – I timori di Montella sono gli stessi dello scorso anno, quando decise di lasciare il Catania dalla Fiorentina, convinto di non aver più nulla da chiedere alla squadra. Toccherà quindi ai Della Valle dare le giuste garanzie al suo tecnico. L’opzione Napoli è infatti più di un rumors di mercato. Se Mazzarri decidesse di lasciare la panchina partenopea, Montella sarebbe uno dei primi candidati di De Laurentiis. Due sarebbero i motivi che spingerebbero l’aeroplanino verso Napoli, uno sentimentale e l’altro tecnico. Il primo è ovviamente legato al fatto che Montella è napoletano e si sposerebbe bene col progetto di napoletanità voluto da De Laurentiis.
La considerazione tecnica invece è quella che ha portato più volte allo scontro Mazzarri e De Laurentiis. Mentre il tecnico livornese chiede dei big, ovvero giocatori già pronti per il grande palcoscenico, Montella sarebbe disposto a dare una chanche ai molti giovani di proprietà del Napoli, come El Kaddouri, Uvini e Insigne, per nulla o poco considerati da Mazzarri. Considerazioni non da poco, visti i corposi investimenti fatti in questi ultimi anni da Bigon su giovani, messi sempre ai margini dal tecnico livornese. Montella al Napoli è quindi una pista da non scartare a priori. Nei prossimi giorni, quando la situazione sarà più definita, ne sapremo di più.

TONI, AL PASSO D’ADDIO – Detto di Montella c’è anche un’altra questione in sospeso nella Fiorentina ed è quella riguardante Luca Toni. Il rinnovo del centravanti fino al 2014 sembrava cosa già fatta, ma, in questi ultimi giorni pare ci sia un ripensamento da parte dell’ ex campione del mondo. Toni ha indetto oggi una conferenza stampa in cui ha dichiarato: “Ci tenevo a ringraziare i tifosi viola perché quella di domenica, potrebbe essere la mia ultima partita al “Franchi. Non so ancora cosa succederà in futuro o cosa farò.” E sulla possibilità di rimanere in viola un’altra stagione, Toni è stato chiaro: “Resto solo se mi vogliono come calciatore, non per altri ruoli”. L’impressione è che Toni non voglia essere un peso nel progetto Fiorentina, basato sui giovani. L’idea di avere pochissimo spazio il prossimo anno non lo attira e per questo sta riflettendo sul suo futuro.

Toni potrebbe quindi prendere in considerazioni altre offerte (si parla del Sassuolo) per giocarsi l’ultimo anno da protagonista prima di appendere le scarpette al chiodo.

Davide Luciani

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *