Redazione
No Comments

Calciomercato Torino: quale sarà il futuro di Giampiero Ventura?

Una conferma di Ventura alla guida del Torino rimane sempre la soluzione più probabile ma un avvicendamento del tecnico non sarebbe certamente visto come una sorpresa inaspettata

Calciomercato Torino: quale sarà il futuro di Giampiero Ventura?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Calciomercato Torino Giampiero Ventura

Giampiero Ventura allenatore del Torino

Ventura-Torino, un binomio che sembrava inscindibile ma che ultimamente ha mostrato alcune crepe causate, in modo particolare, dalla brutta partita andata in scena Mercoledì scorso contro il Genoa. Buona parte dei tifosi granata non ha infatti gradito la prestazione della propria formazione che si è palesemente accontentata di chiudere la contesa con i liguri sul pareggio senza fare praticamente nulla per provare a vincere.

I MERITI DI VENTURA – Giampiero Ventura è arrivato in Piemonte nell’estate del 2011 e si è subito imposto come l’allenatore di maggior livello sedutosi sulla panchina del Torino negli ultimi anni. Il tecnico ligure è riuscito a dare un gioco ben definito alla sua formazione applicando il suo schema preferito, quel 4-2-4 che prevede un utilizzo costante delle fasce laterali e l’impiego di centrocampisti che sappiano interpretare diligentemente entrambe le fasi di possesso e copertura. Ma è sul piano della mentalità dove la mano di Ventura si è fatta maggiormente notare dal momento che è riuscito a risollevare un ambiente depresso dalle ultime stagioni negative restituendo autostima e speranze concrete per il futuro. Anche i risultati sono poi stati dalla parte dell’ex tecnico del Bari dal momento che è riuscito a centrare subito la promozione in serie A riportando il Torino nella massima serie dopo tre anni di purgatorio cadetto. E anche nel campionato ancora in corso la compagine del presidente Urbano Cairo si è ben disimpegnata, stazionando sempre abbastanza lontana dalla zona calda della classifica e dimostrando un’identità di gioco chiara e lineare

LE ACCUSE A VENTURA – Tuttavia alcuni tifosi e addetti ai lavori non hanno particolarmente apprezzato l’impronta data dall’allenatore genovese alla squadra che in questo campionato ha palesato dei limiti che vengono spesso associati al tipo di gioco da essa praticato. Sono state parecchie infatti le partite perse nei minuti finali quando il filtro garantito dalla zona nevralgica del campo diventa meno affidabile a causa di un modulo che richiede un notevole spreco di energie fisiche agli interpreti della mediana. Così come è davanti agli occhi di tutti il rendimento, certamente non positivo, di alcuni giocatori fortemente voluti da Ventura in quanto avuti alle sue dipendenze in altri sodalizi. Ma l’accusa più forte rivolta al tecnico è l’impostazione data all’ultima partita disputata Mercoledì scorso contro il Genoa quando il Torino ha praticamente rinunciato a giocare per accontentarsi di un pareggio che stava bene ad entrambe le formazioni. Un atteggiamento che ha pagato in termini di classifica, dove i granata sono praticamente certi della salvezza, ma che è stato aspramente contestato dai tifosi che lo hanno interpretato come un tradimento nei confronti degli ideali della storia del Torino.

IL FUTURO – Resta ora da capire come si evolverà la situazione sulla panchina del Torino con il quale Ventura ha un contratto in scadenza nel Giugno del 2014. Dai vertici della società piemontese non sono trapelati segnali di mancanza di fiducia nei confronti dell’allenatore ma è evidente come a questo punto ogni scenario debba essere tenuto in considerazione. Una conferma di Ventura alla guida del Torino rimane sempre la soluzione più probabile ma un avvicendamento del tecnico non sarebbe certamente visto come una sorpresa inaspettata.

Mauro Leone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *