Redazione
No Comments

Serie A Beko Playoff: colpo Reggio Emilia, Sassari devasta Cantù

La Trenkwalder espugna il Palazzetto di Viale Tiziano battendo l’Acea, mentre Sassari batte con facilità Cantù.

Serie A Beko Playoff: colpo Reggio Emilia, Sassari devasta Cantù
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Serie A Beko Playoff: Donnell Tayler, point guard della Trenkwalder

Donnell Tayler, point guard della Trenkwalder

Serie A Beko Playoff, la Trenkwalder espugna il Palazzetto di Viale Tiziano battendo l’Acea, mentre Sassari batte con facilità Cantù

ACEA ROMA-TRENKWALDER REGGIO EMILIA 58-70  (0-1)   l’Acea perde a domicilio il primo atto della serie, giocando una partita mostruosamente brutta, in cui l’emozione dell’esordio nella post-season ha sicuramente influito sulla prestazione dei romani. L’impatto con la partita dei ragazzi di coach Calvani è terribile, Lawal (11) e compagni riescono a segnare dal campo dopo 6 minuti, mentre Reggio mette già la testa avanti con Antonutti .

Datome (19) riduce il divario con 9 punti consecutivi nella seconda frazione, ma la Trenkwalder è ordinata e gestisce il ritmo partita con semplicità grazie alla saggia regia di Bell (15). Il punteggio all’intervallo è 23-32 Reggio Emilia. Al ritorno dagli spogliatoi la musica non cambia e si sveglia Donnell Taylor (17): l’americano porta gli emiliani addirittura sul +16, mentre Calvani ha troppo poco dagli apatici Jordan Taylor (12) e Goss (3). Nell’ultimo frazione con un sussulto improvviso l’Acea si porta in un amen sul -3 (50-53) grazie a D’Ercole (3) e Lawal, ma D.Taylor dalla lunga riallunga. Roma non segna più e la Trenkwalder si riporta sul +12, iniziando ad amministrare il vantaggio ottenuto con Cinciarini (10) e Bell.

Non può certamente essere contento coach Calvani della prestazione dei suoi: “Complimenti a Reggio Emilia per la vittoria ma noi ci abbiamo messo del nostro per rendergli il compito più facile, non siamo mai stati in vantaggio e il gap accumulato nel primo quarto ce lo siamo portati dietro tutta la partita, noi per quello dimostrato in campo siamo stati troppo brutti per essere veri, tante cose non sono andate come ci eravamo preposti ma ora recuperiamo le forze e prepariamoci a gara 2 per affrontarla nel miglior modo possibile”.

Reggio quindi sbanca il Palazzetto di Viale Tiziano ottenendo una vittoria del tutto inaspettata alla vigilia. Gara 2 è prevista per sabato sera sullo stesso campo.

T.Diener

T.Diener

BANCO DI SARDEGNA SASSARI- LENOVO CANTU’ 90-70 (1-0)   cominciano con una sconfitta i playoff  della Lenovo che si arrende a Sassari al Banco di Sardegna, che ha un inizio favorevole con Travis Diener (13) ed Easley (11) provano ad alzare il ritmo ma devono fare i conti con Aradori (10). La formazione di coach Sacchetti non si ferma più e con Thornton (9) e Diener vola sul 16 a 7 a tre minuti dal termine del periodo. Il nuovo sesto uomo dei sardi Sani Becirovic (16) entra subito in partita con un paio di canestri di gran classe.

La seconda frazione si apre con i personali di Sacchetti a cui replica subito Tyus con la schiacciata. La Dinamo comanda per 32 a 17. Ragland (14) e Tyus (10) non ci stanno e reagiscono , mentre Aradori esce per infortunio. A questo punto si scatena Drake Diener (20) che con un paio di bombe fissa il punteggio all’intervallo sul 48 a 31. Il secondo tempo comincia bene per la Lenovo che si avvicina con Mazzarino (8) e Tyus , ma le triple di Travis Diener e capitan Vanuzzo spingono però nuovamente la Dinamo sul + 20 (54 a 34) dopo tre minuti. Sassari amministra il divario ottenuto con saggezza, mentre Ragland è l’unico a tenere vive le speranze di Cantù, artefice di una prova rivedibile, che dovrà rivedere i suoi piani in vista di gara 2.

Il punto sulla Serie A Beko Playoff di Francesco Garibaldi

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *