Orazio Rotunno
No Comments

David Moyes è il nuovo manager dello United: ecco l’erede di Sir Alex

Sei anni di contratto per il nuovo allenatore del Manchester United, David Moyes: scelto direttamente da Ferguson, lascia l'Everton dopo 11 anni

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

David Moyes e Wayne Rooney ai tempi dell evertonDavid Moyes era già ribattezzato  ‘il mini-Ferguson’ al Goodison Park di Liverpool, sponda Everton, per i suoi 11 anni nella sua ormai ex squadra. Oggi da mini, diverrà l’erede di Sir Alex, con tanto di benedizione scesa direttamente dal più grande manager di tutti i tempi. Il nome a sorpresa, che non ti aspetti, forse per un appeal non “alla Moruinho” ma stimatissimo oltremanica dagli addetti. Arrivano già le prime dichiarazioni dei protagonisti ed il comunicato ufficiale dei red evils. Dopo 27 anni lo United avrà un nuovo allenatore: è David Moyes.

50 ANNI DA GREGARIO, ORA LA SCALATA IN CIMA – 516 partite all’Everton dal 2002 al 2013, nessun titolo conquistato e 3 volte miglior allenatore dell’anno. Una chimera dalle nostre parti, il vanto più grande in Inghilterra: credere in un uomo, portare avanti un progetto, avere il tempo di attuarlo. Per rendere l’idea, l’Everton rappresenta in Inghilterra un pò la nostra Udinese, ma anche qualcosa meno considerando l’exploit negli ultimi anni della squadra di Guidolin. Tuttavia, Moyes in 11 anni ha saputo guadagnarsi stima e rispetto di tifosi e colleghi avversari con il lavoro, un aplomb tipico inglese e i risultati. Perchè l’Everton, da sempre la seconda squadra di Liverpool, ha saputo costruirsi la propria dimensione con orgoglio e dignità: spesso qualificata in Europa, mai in Champions, campionati tutti nella prima metà della classifica e lancio di giocatori di enorme qualità. Su tutti proprio lui, Wayne Rooney, svezzato da Moyes prima del suo milionario approdo al Manchester nel 2004.

Ma non solo: Moyes potrebbe ritrovare ai red evils un altro top player lanciato all’Everton, il belga Fellaini. 6 anni di contratto e la diretta segnalazione di Sir Alex Ferguson: “Quando abbiamo parlato dei candidati che potessero avere le giuste caratteristiche, tutti abbiamo concordato sul nome di Moyes. David e’ un uomo di grande integrita’ con una forte etica del lavoro. Lo ammiro da lungo tempo tanto che nel ’98 gli avevo offerto il ruolo di vice qui. Ha fatto un magnifico lavoro all’Everton, non ci sono dubbi sul fatto che abbia tutte le qualita’ che ci aspettiamo dal manager del Manchester United“. Queste le parole di Sir Alex, confermate niente di meno che da Sir Bobby Charlton, “Ci siamo assicurati un uomo che si e’ legato a lungo termine allo United e che costruira’ una squadra per il presente e per il futuro“.

Giungono già le prime parole di David Moyes da allenatore dello United: ” E’ un grande onore essere stato richiesto come nuovo manager del Manchester United e sono felice che sir Alex abbia raccomandato me, ho grande rispetto per tutto quello che ha fatto e per questo club – le prime parole di Moyes – So che sara’ dura succedere al miglior allenatore di sempre ma l’occasione di guidare il Manchester United non capita spesso e non vedo l’ora di cominciare“. Un pensiero, inevitabile, alla sua oltre che decennale esperienza a Liverpool: “Ho fatto un enorme lavoro all’Everton, supportato da grandissimi dirigenti e grandi giocatori e faro’ tutto il possibile per chiudere il piu’ in alto possibile questa stagione. I tifosi dell’Everton hanno contribuito parecchio a rendere piacevoli i miei anni al Goodison Park e li ringrazio di cuore per il supporto che ci hanno dato. L’Everton sara’ per sempre nel mio cuore“.

Orazio Rotunno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *