Davide Luciani

Inter, dopo 14 anni Moratti rischia di rimanere senza Coppe

Inter, dopo 14 anni Moratti rischia di rimanere senza Coppe
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nonostante la profonda crisi degli uomini di Stramaccioni i nerazzurri possono ancora centrare l’obiettivo europeo

Dopo aver racimolato 15 trofei in 9 stagioni, l’Inter, l’anno prossimo, rischia di rimanere fuori dall’Europa. Al di là del grave danno economico, sarebbe una dura botta anche a livello d’immagine. Sono quattordici anni, infatti, che l’Inter non manca dall’Europa.

INTER 1998/99
L’ultima volta che il club nerazzurro non riuscì a qualificarsi per una competizione internazionale, risale al campionato 1998/99. Era l’anno dei quattro tecnici (Simoni, Lucescu, Castelli e Hodgson) e dello spareggio perso contro il Bologna. Quell’Inter andò incontro a sconfitte incredibili (3-5 in casa contro la Lazio) e umilianti (4-0 contro la Sampdoria e 3-1 contro il Venezia) chiudendo il torneo con 14 sconfitte (come oggi, ma in 34 giornate) e 54 gol subiti. Era la squadra di Baggio (appena arrivato dal Bologna) Ronaldo e Zamorano, ma anche del mitico Gilberto, di Dabo e Ferrari.

TRIONFI E SUCCESSI
Da allora i nerazzurri hanno collezionato partecipazioni e trionfi (la Coppa Campioni e il Mondiale per club). Proprio queste vittorie creano un paradosso: l’Inter è infatti la squadra italiana con il miglior coefficiente Uefa. Questo significa che, nel caso in cui i nerazzurri riuscissero a entrare in Europa, sarebbero di sicuro teste di serie con un sorteggio relativamente abbordabile.

ANCORA UNA POSSIBILITA’
Nonostante la profonda crisi degli uomini di Stramaccioni i nerazzurri possono ancora centrare l’obiettivo europeo. Il calendario infatti, dà una mano ai nerazzurri, che, nelle ultime tre partite avranno Lazio e Udinese in casa e Genoa fuori. Vincendo tutte e tre le gare, quindi, l’Inter chiuderebbe il campionato a 62 punti, che potrebbero essere sufficienti per agganciare il quinto posto, ora occupato dalla Roma. Ai nerazzurri potrebbe bastare anche la sesta posizione, nel caso in cui i giallorossi vincessero la Coppa Italia.

BISOGNA MIGLIORARE DIETRO
I ritorni di Rocchi e Cassano da questo punto di vista possono essere dei buoni aiuti in questo mini torneo per l’Europa. Se però l’Inter non riuscirà a darsi una sistemata dietro sarà dura recuperare. I nerazzurri vantano infatti il quarto peggior reparto interno del campionato con 23 reti incassate, al pari del Cagliari. Solo Torino, Genoa e Pescara hanno incassato più reti. Occorre migliorare e occorre fare in fretta, quindi, altrimenti il prossimo anno, senza l’appeal delle coppe, sarà dura acquistare i rinforzi giusti per ricostruire la squadra.

Davide Luciani

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *