Vincenzo Galdieri
No Comments

Le pagelle di Juventus-Palermo 1-0: Vidal alla Zidane, Buffon in trionfo

La Vecchia Signora vince col Palermo e porta a casa il secondo titolo di fila: il protagonista è sempre lui, Arturo Vidal

Le pagelle di Juventus-Palermo 1-0: Vidal alla Zidane, Buffon in trionfo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

I bianconeri superano anche il Palermo grazie ad un gol su rigore realizzato da Vidal al 12′ della ripresa. Palo di Miccoli ma tante occasioni sprecate da Vucinic e compagni per raddoppiare. Poi allo Juventus Stadium esplode la festa.

JUVENTUS

BUFFON 6 – Al solito, poco impegnato. Ma esce in trionfo: è il settimo campionato vinto – Serie B compresa – in 12 anni di Juventus. Tanta, tantissima roba.

BARZAGLI 6 – Controlla la propria zona di competenza con la solita autorevolezza, si becca un’ammonizione evitabile ma nel complesso è sufficiente.

BONUCCI 6 – Pochi pericoli dalle sue parti, lui se la cava comunque bene.

CHIELLINI 6 – Stesso discorso dei suoi compagni di difesa, gara di gestione senza dover fare super lavoro.

LICHSTEINER 6 – Corsa, intensità ed un bell’assist per Vucinic. Meno luccicante rispetto ai suoi standard, ma sempre presente. Dal 54′ PADOIN 6 – Grinta e sacrificio. Apprezzabile.

PIRLO 6,5 – Ha ripreso un po’ la condizione e si vede. Non illumina con parabole mirabolanti, ma tocca un’infinità di palloni e li distribuisce sapientemente. Direttore d’orchestra.

VIDAL 7,5 (IL MIGLIORE) – Era dai tempi di Zinedine Zidane che la Juventus non aveva un centrocampista centrale straniero cosi forte e decisivo. C’è da dire che Zizou era un trequartista, lui invece è un tuttocampista. Ma nonostante tutto il francese nella sua annata migliore realizzò 11 reti stagionali, mentre il mediano cileno è già a 15. Pazzesco. Uomo ovunque, leader assoluto. Difensivamente impeccabile, va vicino alla realizzazione in due occasioni: prima sfiora il palo, poi Sorrentino si oppone. Segna su rigore il gol che consegna la matematica certezza dello Scudetto alla Vecchia Signora. Che cerca il top player offensivo da doppia cifra, ma ne ha già uno in mezzo al campo che segna come un bomber d’area di rigore senza dimenticarsi di dare massima protezione alla difesa. Venderlo sarebbe uno dei più grandi harakiri nella storia di Madama.

MARCHISIO 6 – Grande lavoro oscuro, tanto sacrificio. Ma rispetto allo scorso anno è meno presente nelle transizioni offensive.

POGBA 5 – Partita sublime rovinata da un gestaccio di gioventù. Si farà, crescerà. Anche sotto il profilo comportamentale.

ASAMOAH 7 – Finalmente vicino ai livelli di inizio stagione. Sulla sua fascia imperversa che è un piacere, prendendosi gioco dell’avversario di turno. Dal 67′ PELUSO 6 – Dà il suo contributo.

VUCINIC 5,5 – Sbaglia parecchio, poi si conquista il rigore della vittoria. Cosi cosi. Dal 79′ QUAGLIARELLA 6,5 – Entra e dà subito spettacolo: becca la traversa con un tiro favoloso.

All. CONTE 7 – Voto alla partita, quello alla stagione è ovviamente molto più alto. E’ bravo a tenere alta la concentrazione dei suoi anche a tre minuti dal termine, quando lo Scudetto è ormai già vinto. Significante, perchè testimonia quanta fame abbia. La sua mentalità vincente è stata la chiave nei trionfi dell’ultimo biennio, la squadra adesso ragiona come lui. Chiede rinforzi per essere competitivo anche fuori dai confini, li otterrà: Agnelli non se lo lascerà mai scappare via.

PALERMO 

SORRENTINO 7 – Tiene a galla il Palermo finchè può, opponendosi bene a Vidal e soci. Grande portiere, davvero.

VON BERGEN 6 – Con grinta, fisico ed orgoglio si oppone bene alle offensive bianconere. Bravo.

DONATI 5 – Ottimo a dettare i tempi impostando l’azione da dietro, il fallo da rigore su Vucinic però è un’ingenuità che costa.

ARONICA 5,5 – Si batte come un leone, ma sbaglia qualcosa. Nel finale brutto siparietto con Pogba.

NELSON 5,5 – In fase offensiva è anche bravo, ma Asamoah dalla sua parte fa quello che vuole. Intermittente.

BARRETO 5,5 – Non ha mai l’illuminazione giusta per lanciare a rete i compagni. E dire che il potenziale per farlo ce l’avrebbe.

RIOS 6 – Medianaccio vecchio stile, tutto grinta e polmoni. Fa una bella figura allo Juventus StadiumDal 79′ FAURLIN 4,5 – Merita voto semplicemente perchè si divora il gol del pareggio.

KURTIC 5 – Compassato, non cambia marcia e con la Juventus se non giochi al massimo paghi dazio.

GARCIA 5 – Non crea ne’ mette in difficoltà gli avversari.

ILICIC 5,5 – Ha un’attenuante: era fuori forma. Ma non c’è traccia del vero Ilicic, nemmeno uno squillo dei suoi. Dal 72′ DYBALA 6 – Ci prova, ma contro i campioni d’Italia non è facile.

MICCOLI 6 – Prende un palo, si sbatte, ma l’impressione è che potesse fare di più. Dal 65′ HERNANDEZ 6,5 – Vivace, fa tremare la Juventus con un tiro splendido terminato di poco a lato.

All. SANNINO 5,5 – Palermo ben organizzato dietro ma troppo rinunciatario davanti. Forse avrebbe dovuto lasciare dentro Miccoli affiancandogli il frizzante Hernandez.

Vincenzo Galdieri 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *