Antonio Fioretto

Fiorentina-Roma 0-1: Osvaldo beffa i viola nel recupero. Per Montella due legni e un rigore negato

Fiorentina-Roma 0-1: Osvaldo beffa i viola nel recupero. Per Montella due legni e un rigore negato
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Una gran bella fetta della torta chiamata “terzo posto” si cucina a Firenze. La Roma di Andreazzoli vince 1-0 al Franchi e conquista tre punti pesantissimi. Fiorentina padrona del match ma incapace di sbloccare la gara. Al 92′ la beffa finale col gol di Osvaldo, arrivato dopo due legni viola (Jovetic e Pizarro) e un rigore negato per mani di DeRossi.

Si parte con la Fiorentina col vestito d’occasione: 3-5-2 con Jovetic e Ljajc in attacco e con Aquilani-Pizarro-Valero in mediana, insieme a Cuadrado e Pasqual. Andreazzoli, invece, cambia la sua Roma, schierando Osvaldo e Bradley invece che Destro e Pjanic, relegati in panchina.

TUTTO APERTO Si capisce subito di assistere a una gara giocata a viso aperto. La prima mezz’ora è caratterizzata da continui ricapovolgimenti di fronte, con le due squadre pericolose a turno, quasi come un match di ping pong, e con spazi anche troppo eccessivi, nei quali Cuadrado da una parte e Totti dall’altra sguazzano, l’uno in velocità l’altro coi passaggi per i compagni. Il capitano giallorosso, al 4′ e al 25′, si rende protagonista con due calci da fermo sventati prima da Viviano e poi da Rodriguez. Al 30′ lo stesso Gonzalo colpisce Lobont al volto con una gomitata, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nulla di grave, ma gioco fermo per tre minuti. La Roma gioca bene e crea sempre col proprio capitano. In ombra invece Lamela.

PALO VIOLA La viola, tuttavia, non è da meno. La gara è avvincente, equilibrata e si gioca su alti ritmi. Jovetic prima e Borja Valero poi ci provano da fuori, trovando attento il portiere giallorosso. L’occasione più ghiotta del match giunge al 37′: è Jovetic a crearla, con un sinistro potentissimo dal limite dell’area che colpisce il palo alla destra di Lobont. Pochi minuti prima era stato Burdisso a salvare la Roma, con due salvataggi in scivolata su altrettanti tiri dei gigliati, prima di Ljajc e poi di Cuadrado.

FATTORE C Juan Cuadrado è praticamente imprendibile per le difese di tutt’ Italia, e quella giallorossa non è da meno. E’ dalle finte del colombiano che nasce una buona occasione per la viola. La battuta di Pasqual finisce in mischia e, nè Aquilani nè Ljajc riescono a ribadire in rete. Si va negli spogliatoi sullo 0-0, con la consapevolezza che questa partita può vincerla chiunque.

SECONDO TEMPO La ripresa inizia con Goicochea al posto di Lobont, costretto ad uscire dopo lo scontro nel primo tempo con Rodriguez. Buon avvio comunque della Fiorentina che crea 2-3 occasioni potenziali. La più pericolosa è un destro di Ljajc dal vertice sinistro dell’area, palla fuori di poco. Al 58′ Ljajc a un passo dal gol: destro secco dal limite dell’area e grande risposta di Goicochea. Un minuto dopo, conclusione di Pizarro che esce di pochissimo. La squadra di Montella aumenta i giri del motore, tra la bolgia del Franchi.

LJAJC SALE IN CATTEDRA La difficoltà della Roma, ora, è lampante. Superlativa la prestazione di Ljajc che manda in tilt la difesa avversaria e che, insieme a Cuadrado, crea varie possibilità. Andreazzoli prova a svoltare, inserendo Pjanic per un impalpabile Lamela. Velocità supersonica e tecnica sopraffina: queste le armi di Ljajc che si fuma chiunque. La Roma risponde con una sporadica azione offensiva di Osvaldo, ma i cambi di Montella fanno ben capire le intenzioni viola: dentro Toni e Mati Fernandez.

MAZZO…LENI Al 76′ è protagonista Mazzoleni: cross di Pizarro sul quale De Rossi interviene col braccio. Rigore alquanto evidente, clamorosamente negato alla viola. La gara scorre verso i minuti finali, sempre con la Fiorentina a cercare il gol dei tre punti. Il 60% di possesso palla dei viola è un dato eloquente sull’andamento del match. Al 90′ scoccato altro palo della Fiorentina stavolta con Pizarro: missile del cileno dai 30 metri che si stampa sul legno.

BEFFIORENTINA Ma il calcio a volte si sa è davvero duro. E così capita che al 92′ Osvaldo incorni di testa un corner di Pjanic e faccia 1-0. Per la viola è una doccia fredda impossibile da digerire. Finisce così, tra la rabbia e la delusione generale della viola e con l’abbraccio dei 3000 tifosi giallorossi, per una Roma che ha avuto il merito di crederci fino alla fine.

TABELLINO

Fiorentina (4-3-3): Viviano; Tomovic (dal 80′ Romulo) , Rodriguez, Compper, Pasqual ; Aquilani (dal 70′ Mati Fernandez) , Pizarro, B. Valero; Cuadrado , Jovetic(Dal 70′ Toni), Ljajic . A disp.: Neto, Lupatelli, Hegazi, Wolski, Llama, Migliaccio, El Hamdaoui, Larrondo. All.: Montella

Roma (4-2-3-1): Lobont (dal 45’Goicochea) ; Torosidis, Burdisso, Castan, Balzaretti; De Rossi, Bradley; Lamela (dal 62′ Pjanic), Totti, Florenzi (dal 74′ Marquinhos) ; Osvaldo. A disp.: Romagnoli, Piris, Dodò, Tachtsidis, Taddei, Perrotta, Marquinho, Lopez, Destro. All.: Andreazzoli

Arbitro: Mazzoleni

Gol: Osvaldo al 92′

Uomo Partita Sportcafe24: LJAJC

Antonio Fioretto

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *