Redazione

Il braccino corto del Lecce

Il braccino corto del Lecce
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il terzino leccese Massimo Oddo

LECCE, 7 MAGGIO – La vigorosa scalata del Lecce rischia di concludersi con un nulla di fatto, alla luce dei deludenti risultati ottenuti nelle ultime tre giornate. Quando i giallorossi erano riusciti a conquistarsi un posto in prima fila tra le dirette concorrenti per la permanenza in serie A, portandosi alle spalle di un Genoa confuso e in crisi d’identità, i risultati hanno cominciato a venir meno. Prestigioso ma inutile il pareggio colto in extremis contro i freschi campioni d’Italia della Juventus. Che ha fatto da parentesi tra le sconfitte contro Parma e Fiorentina, giunte in due partite nelle quali i pugliesi non avevano altra scelta se non quella di vincere, per poter fare il passo avanti decisivo verso l’impresa.

Le prime avvisaglie di una possibile resa si erano già avvertite in occasione del pareggio a reti inviolate conseguito al ‘Via del mare’ contro il Cesena. Due punti persi a scapito di uno solo raccolto, contro il fanalino di coda della classifica, il quale ha comunque onorato il torneo fino alla fine fermando sul pari pure il Genoa lontano dal Manuzzi. Un pizzico in più di incisività avrebbe virato la situazione su altri motivi di discussione, che avrebbero visto al momento una squadra nel massimo della proprie possibilità per salvarsi all’ultima giornata.

Tuttavia la metamatica non condanna ancora la formazione allenata da Serse Cosmi, vero e proprio uomo in più dei salentini da quando si è seduto sulla loro panchina. La trentottesima giornata riserva al Lecce la trasferta sul campo del Chievo, ormai libero da ogni pensiero. Così come il Palermo, avversario del Genoa. Nel caso i giallorossi dovessero cogliere la vittoria in terra veneta e i rossoblu non riuscissero a liquidare i siciliani la salvezza andrebbe tra le mani del club di Semeraro, in vantaggio sulla rivale grazie agli scontri diretti. Sempre se poi gli effetti dello scandalo scommesse non influenzeranno in modo devastante il verdetto del campo.

Alessio Tuveri

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *