Massimiliano Riverso
No Comments

Calciomercato Juventus: dopo Alex Del Piero la Vecchia Signora potrebbe perdere l’icona Claudio Marchisio

La legge Bosman, l'ingresso della Pay per view e la speculazione di agenti e sciacalli sugli ingaggi dei calciatori hanno violentato un calcio romantico, uno sport che faceva sognare tutti con le radiocronache di Enrico Ameri e i sistemi al totocalcio

Calciomercato Juventus: dopo Alex Del Piero la Vecchia Signora potrebbe perdere l’icona Claudio Marchisio
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Non esistono più le bandiere di una volta, quei giocatori monocolore incastonati per sempre nell’anima dei tifosi. Da Giacinto Facchetti a Gianni Rivera, da Gaetano Scirea a Francesco Totti, il calcio del secondo millennio ha avuto come protagonisti dei veri e propri totem. La legge Bosman, l’ingresso della Pay per view e la speculazione di agenti e sciacalli sugli ingaggi dei calciatori hanno violentato un calcio romantico, uno sport che faceva sognare tutti con le radiocronache di Enrico Ameri e i sistemoni al totocalcio.

Offerta di 30 milioni di euro del Manchester United per Claudio Marchisio, icona della Juventus di Antonio ConteProtagonista assoluta della vorticosa decadenza dei valori resta la Juventus di Andrea Agnelli che, dopo aver umiliato un’icona come Alex Del Piero, ha aperto uno spiacevole precedente nella storia del club più scudettato d’Italia. Dopo Pinturicchio la Vecchia Signora potrebbe perdere l’icona dell’era post Calciopoli, il Principino Claudio Marchisio. Il centrocampista bianconero potrebbe accettare l’offerta milionaria del Manchester United (30 milioni di euro cash) ‘ufficializzata’ in questi giorni dai principali media made in Uk. Marchisio avrà per sempre il cuore bianconero, ma al Dio Denaro e alla corte di Sir Alex Ferguson diventa impossibile dire di no.

Il sacrificio del gladiatore dello Stadium consentirebbe al club bianconero di blindare definitivamente la primula rossa del mercato Arturo Vidal, e tramite una corposa plusvalenza ottenere quel tesoretto da reinvestire per l’acquisto di un top player da 20 gol a stagione, ovvero Gonzalo Higuain. El Pipita avrebbe dato l’ok definitivo al trasferimento da Madrid a Torino: pronto per l’attaccante argentino un quadriennale da quattro milioni e mezzo, compatibile con la salary cup della Juventus. Gli innesti di Higuain e di Fernando Llorente consentirebbero ad Antonio Conte di passare dal 3-5-2 al 4-3-3 con El Rey con Llorente centrale, più Higuain e Vucinic.

Una rivoluzione dolorosa per lanciare l’assalto alla “coppa dalle grandi orecchie”.

Leggi anche lo speciale sul Calciomercato dell’Inter

Luka Modric: un matrimonio destinato a saltare

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *