Enrico Steidler
No Comments

Gareth Bale asso pigliatutto: giocatore dell’anno e miglior giovane della Premier League

Il centrocampista degli Spurs fa il pieno di trofei ed entra nella storia

Gareth Bale asso pigliatutto: giocatore dell’anno e miglior giovane della Premier League
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

LONDRA, 29 APRILE – Tutti pazzi per Gareth Bale. Il fuoriclasse gallese del Tottenham è stato nominato “giocatore dell’anno” e “miglior giovane del campionato” (non ha ancora compiuto 24 anni) dal sindacato calciatori professionisti della Premier League (Pfa) ed è quindi entrato nell’Olimpo del calcio d’oltremanica: solo Andy Gray nel 1977 e Cristiano Ronaldo sei anni fa erano riusciti a vincere nello stesso anno entrambi i prestigiosi riconoscimenti. Visibilmente soddisfatto, l’eclettico (se si esclude il portiere può ricoprire qualunque ruolo con grandissimo profitto) esterno degli Spurs: “Gli altri candidati sono giocatori incredibili” – ha dichiarato Bale dopo aver fatto la gioia dei fotografi presenti alla premiazione concedendosi in tutte le pose con lo storico double della Pfa nelle mani – “Sono stati eccezionali per i loro club e vincere è un’emozione davvero intensa, soprattutto perché si tratta di entrambi i premi, ed è qualcosa di cui sono estremamente orgoglioso“.

ROBA DA FENOMENI – E’ la seconda volta che il centrocampista del Tottenham vince il titolo di Player of the year (la prima nel 2011), impresa riuscita solo a Mark Hughes, Alan Shearer, Thierry Henry e a CR7 (considerando anche il double, quindi, solo Cristiano Ronaldo come Gareth The Great, il che la dice lunga sul talento di quest’ultimo).
Roba da fenomeni, insomma, traguardi che possono essere raggiunti solo da chi sa unire la classe più cristallina (le giocate da applausi a scena aperta del gallese non si contano più) alla concretezza del match winner (in questa stagione 24 gol – di cui 19 in Premier – in 40 partite disputate, davvero niente male per un centrocampista). D’altra parte, per superare la concorrenza di giocatori incredibili come Robin van Persie, Michael Carrick, Luis Suarez, Juan Mata e Eden Hazard (“giocatore dell’anno”) e battere in volata enfant prodige del calibro di Danny Welbeck, Romelu Lukaku e Christian Benteke (“miglior giovane del campionato”) è necessario mettere in mostra qualità da numero uno, e Gareth Bale lo ha fatto in innumerevoli circostanze. Anche la squadra, però, è stata fondamentale, e il gioiellino degli Spurs lo ripete più volte: “Non ci sarei mai riuscito senza l’aiuto dei miei compagni. Sono stati fantastici quest’anno, sia loro che l’allenatore”.

L’UOMO DA 50 MILIONI DI STERLINE – Ora, grazie alle imprese sul campo e al giusto riconoscimento dei suoi colleghi (“E’ un grandissimo onore” – sottolinea Bale con un sorriso radioso – “ed è una delle cose più importanti nello sport. E’ bello vincere e sono contentissimo), le quotazioni di mercato del fuoriclasse di Cardiff si sono letteralmente impennate, e dai 40-45 milioni di euro di qualche settimana fa – fonte Transfermarkt – si è passati ai 50 milioni di sterline – quasi 60 milioni di euro – di cui oggi scrivono il Telegraph e i maggiori quotidiani inglesi. Tanta manna per il diretto interessato, naturalmente, e altrettanta per il Tottenham, che spese esattamente dieci volte di meno per prelevarlo dal Southampton nel 2007. Il sogno di mercato dei più grandi club del continente diventa quindi sempre più “proibito”.

Insieme al giocatore, il Pfa ha eletto anche la squadra dell’anno di tutte le categorie del calcio professionistico inglese. Qui di seguito riportiamo i magnifici undici della Premier League e della Championship (l’equivalente della nostra Serie B):

Premier League: David De Gea (Manchester United), Pablo Zabaleta (Manchester City), Jan Vertonghen (Tottenham), Rio Ferdinand (Manchester United), Leighton Baines (Everton), Michael Carrick (Manchester United), Juan Mata (Chelsea), Gareth Bale (Tottenham Hotspur), Luis Suarez (Liverpool), Eden Hazard (Chelsea), Robin van Persie (Manchester United).

Championship: Kasper Schmeichel (Leicester City), Kieran Trippier (Burnley), Wes Morgan (Leicester City), Mark Hudson (Cardiff City), Wayne Bridge (Brighton), Wilfried Zaha (Crystal Palace), Thomas Ince (Blackpool), Peter Whittingham (Cardiff City), Yannick Bolasie (Crystal Palace), Glenn Murray (Crystal Palace), Matej Vydra (Watford).

Enrico Steidler

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *