Sebastian Mongelli
1 Comment

Speciale Calciomercato Lazio: rifondare con o senza Hernanes?

La Lazio deve cominciare a pensare anche al futuro piazzando più di un colpo per reparto, vista l'età media molto alta e l'alta frequenza di infortuni a causa dei pochi ricambi presenti in rosa

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il campionato non è ancora terminato ma sono molti i problemi da risolvere in casa Lazio. Ancora in corsa per la conquista di un posto che consentirebbe l’accesso all’Europa League, la società capitolina deve cominciare a pensare anche al futuro piazzando più di un colpo per reparto vista l’età media molto alta e l’alta frequenza di infortuni a causa dei pochi ricambi presenti in rosa.

Lazio: Astori difensore del Cagliari

Lazio: Astori difensore del Cagliari

REPARTO DIFENSIVO – Molte le voci che vogliono Marchetti lontano dalla capitale il prossimo anno, molte le italiane in fila per assicurarsi le prestazioni dell’ex Cagliari, ma al 99% sarà ancora biancoceleste. A fine stagione è certo l’addio di Diakitè che si svincolerà, il francese però non ha ancora firmato con nessuno pur potendolo fare dallo scorso febbraio. Biava e Dias avranno un anno in più, ed entrambi non sono più così affidabili e in grado di rendere al meglio per tutta la durata della stagione. Il difensore italiano è in scadenza e non ha ancora rinnovato, forse sarà addio ma in caso contrario sarà di un solo anno il rinnovo. Il centrale brasiliano nelle ultime due stagioni non ha brillato molto e parecchi sono gli stop per infortuni di vario genere, dovrebbe essere confermato anche per la prossima stagione, ma non da titolare. Radu è una delle poche certezze del reparto difensivo, dopo un paio di stagioni con qualche acciacco e qualche fastidio al ginocchio il rumeno sembra aver trovato serenità e sicurezza tanto da essere diventato un pilastro della difesa biancoceleste. Il futuro di Konko in maglia biancoceleste è ancora incerto, il terzino francese quando gioca fa più che bene, l’unico neo riguarda la sua tenuta fisica che lo costringono a stare ai box ogni anno per 1/3 di stagione. Ciani e Cana dovrebbero essere riconfermati, anche se per entrambi ci sono un paio di offerte allettanti, oer il francese erano stati offerti 8 milioni di euro nella sessione di mercato invernale ma si è preferito non privare la rosa di un altro elemento. Stankevicius molto probabilmente verrà ceduto, lo stesso si prospetta per Pereirinha che in questi mesi non ha dimostrato di essere all’altezza di un campionato come quello della Serie A. Da risolvere anche la grana Cavanda, il terzino belga che attualmente percepisce 40mila euro l’anno ha chiesto un adeguamento di contratto a 400mila euro, ma la società capitolina non vuole andare oltre i 200mila euro. Dovranno essere piazzati principalmente due colpi, un terzino sinistro in grado di dare il cambio a Radu ed anche un centrale di difesa giovane ed esperto ma soprattutto affidabile. Se dovesse partire uno tra Cavanda e Konko bisognerebbe anche colmare il vuoto lasciato da quest’ultimi. Obiettivi: Astori, Kouyaté, Belhadj.

Felipe AndersonREPARTO DI CENTROCAMPO – Resteranno nella prima squadra della capitale sicuramente Ledesma, Gonzales, Onazi, Ederson, Mauri, Lulic, anche se per quest0’ultimo potrebbero arrivare offerteallettanti soprattutto dall’estero. Il futuro di Hernanes in biancoceleste dipende molto dalla vittoria della Coppa Italia e dalla qualificazione per l’Europa League. Se non dovesse avere più stimoli il brasiliano potrebbe decidere di cambiare squadra, ma dovrebbe trovare una società che sia disposta ad offrire dai 25 milioni di euro in su alla Lazio, e certe cifre solo all’estero vengono spese. La Lazio però se vuole arrivare in Champions League il prossimo anno dovrebbe confermare il profeta e concedergli quell’aumento che il brasiliano ha richiesto all’inizio della stagione, 3 milioni di euro all’anno, per evitare che si creino problematiche di altro genere e costruirgli una squadra attorno con gente di qualità. Candreva non è interamente della Lazio, e dovrà essere presentata all’Udinese un’offerta congrua al suo valore. L’ala della nazionale ha dichiarato di non voler tornare a vestire bianconero e che vorrebbe continuare il suo cammino con la Lazio, ora tocca solo alla società capitolina fare il prossimo passo.Bisogna trovare un sostituto di Ledesma che non può reggere per tutta la stagione disputando tutte le partite in programma, Ederson è spesso soggetto ad infortuni, Lulic non bisogna spremerlo più di tanto e Mauri non è più così giovane da potersi permettere di giocare tutta la stagione. Obiettivi: Felipe Anderson, Lodi, Naingollan, Barrientos, Biglia, Xhaka.

MatriREPARTO D’ATTACCO – A Luglio si aggregherà alla squadra il giovane attaccante colombiano Perea mentre Zarate sarà venduto al miglior offerente. Molto probabile anche l’addio di Saha che fino ad ora anche con un reparto offensivo in piena emergenza ha visto il campo pochissimo. Klose sarà ancora biancoceleste, ma il tedesco dovrà essere dosato ancora più attentamente visto che in due anni passati a Roma nello stesso periodo dell’anno ha dovuto abbandonare la squadra per molto tempo e soprattutto nelle partite decisive della stagione. Floccari e Kozak dovrebbero rimanere, ma il ceco è sempre richiesto da molte squadre che potrebbero permettergli di giocare da titolare con costanza. Sarà necessario quindi un colpo in attacco o anche due in caso di cambio modulo o in caso di tre competizioni durante la stagione. Obiettivi: Matri, Quagliarella, Matavz, Emeghara.

Sebastiano Mongelli

Share Button

One Response to Speciale Calciomercato Lazio: rifondare con o senza Hernanes?

  1. Danilo 29 aprile 2013 at 18:27

    Lotito vattene da Roma vai a Salerno quello è il massimo per te

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *