Redazione
No Comments

Serie B, 39° Giornata: il Modena ritarda la festa del Sassuolo

Bari, è quasi salvezza. Pro Vercelli, quasi Lega Pro

Serie B, 39° Giornata: il Modena ritarda la festa del Sassuolo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

TorrenteLa 39° giornata di Serie B, oltre a rimandare la festa promozione del Sassuolo, vede anche uno scatto d’orgoglio dell’Hellas Verona verso la promozione diretta. In zona playoff, al momento ancora possibili, vincono tutte, escluso il Novara che subisce una leggera frenata. In coda, il Bari si tira fuori dalla zona calda ed è quasi salvo.

I neroverdi di Eusebio Di Francesco falliscono il primo match point per raggiungere la massima serie: la sconfitta contro il Modena, nel Derby, rimanda soltanto la festa. Il Sassuolo passa anche in vantaggio con Catellani e vi rimane fino ad un quarto d’ora dalla fine, fino a quando non sale in cattedra Ardemagni che realizza una doppietta e lancia il Modena nella volata playoff. Vittoria anche del Livorno, 2-0 sul Vicenza: dopo 4’ minuti Dionisi realizza un rigore. Al 38’, i labronici usufruiscono di un altro rigore, ma questa volta Paulinho sbaglia. A chiudere il discorso ci pensa lo stesso bomber brasiliano nella ripresa. L’Hellas Verona, orfano in panchina del suo tecnico e del suo vice, fa un sol boccone dell’Ascoli, sempre più in crisi di risultati e di prestazioni, con il bomber Zaza che sembra si sia inceppato: due doppiette di Cacia e Gomez ed il gol di Martinho stendono i ducali nella prima razione di gioco, in dieci per l’espulsione di Prestia per un fallo da rigore poi realizzato dai scaligeri.

Nel lunch match di domenica, l’Empoli vince di misura sul Cesena, grazie alla rete di Tavano su rigore. Per i cesenati espulsi Volta e Granoche. Scoppiettante 3-3 tra Padova e Novara: i patavini passano in vantaggio con Bonazzoli, ma i piemontesi acciuffano il pareggio grazie ad un’autorete di Dellafiore per poi legittimare il risultato con le reti di Lazzari e Seferovic. Sul finale della prima frazione di gioco, il Padova ha la possibilità di accorciare le distanze con Iori su rigore, ma Bardi para. Nella ripresa la musica cambia, perché i patavini vanno subito in gol con De Feudis, usufruiscono di un altro rigore, anche questo parato da Bardi e calciato da Cutolo, che poi si perdonare segnando la rete del pareggio. Vince facile il Varese di Agostinelli, 2-0 casalingo al Cittadella, grazie alla reti di Kone ed Ebagua. Per il Cittadella espulso Pellizzer al 55’.

Vittoria importante del Brescia, che vince a Reggio Calabria, contro la Reggina, per 1-0, con rete di De Maio, il quale spinge il Brescia verso l’alto ed i calabresi verso il basso, nella zona a rischio. Una rete per parte tra Juve Stabia e Ternana: le vespe passano in vantaggio con Bruno, gli umbri pareggiano a dieci dal termine con Alfageme. Bella, ed importante, vittoria del Bari che stende lo Spezia con un gol per tempo: i galletti passano in vantaggio con Sciaudone, gli aquilotti pareggiano nel secondo tempo con Porcari, ma dopo appena tre minuti i baresi si portano di nuovo in vantaggio con la rete di Fedato. Infine, due pareggi: quello a reti bianche tra Grosseto e Pro Vercelli dove i maremmani falliscono ancora un rigore con Brugman e rischiano di trascinarsi in Lega Pro i piemontesi, e l’altro tra Virtus Lanciano e Crotone: calabresi in vantaggio con Abruzzese, i frentani pareggiano con Vastola. La Virtus ha anche la possibilità di vincere il match, ma Volpe calcia sul palo il rigore a sua disposizione.

Dopo 38° Giornate ecco la classifica di Serie B: Sassuolo 80; Livorno 76; Hellas Verona 75; Empoli 66; Novara 60; Varese 58; Brescia 56; Modena 54; Padova 51; Juve Stabia 49; Spezia, Ternana, Crotone, 48; Bari, Cittadella 47; Cesena 46; Virtus Lanciano 45; Reggina 42; Ascoli, 40; Vicenza 38; Pro Vercelli 31; Grosseto 23.

Ecco la classifica marcatori: Cacia (Hellas Verona), Ardemagni (Modena) 22; Paulinho (Livorno) 20; Tavano (Empoli) 19; Sansovini (Spezia), Zaza (Ascoli) 18; Ebagua (Varese) 16;Maccarone (Empoli), 15; Caputo (Bari), Gonzalez (Novara) 14; Corvia (Brescia), Siligardi (Livorno), Succi (Cesena) 13; Caracciolo (Brescia),  Dionisi (Livorno), 12; Bellingheri (Livorno), Comi (Reggina), Pavoletti, Boakye, (Sassuolo), Saponara (Empoli), Gabionetta (Crotone)11; Farias (Padova), Berardi, Terranova (Sassuolo), Malonga (Vicenza), Cutuolo (Padova) 10;

Massimiliano di Cesare

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *