Redazione
No Comments

Nba, Recap Gare 4 Playoff: sweep per Spurs e Heat

Nba, Recap Gare 4 Playoff: sweep per Spurs e Heat
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Howard sconsolato

Howard sconsolato

San Antonio e Miami chiudono 4-0 le rispettive serie contro Lakers e Bucks raggiungendo facilmente le semifinali di Conference. Golden State invece si porta 3-1 grazie al solito grande Curry, mentre i Celtics con una prova d’orgoglio riescono a far loro Gara -4 contro i Knicks.

SAN ANTONIO SPURS-LOS ANGELES LAKERS 103-82  (4-0 San Antonio in semifinale) – Gli Spurs hanno dominato anche gara4 contro dei Lakers falcidiati dagli infortuni, grazie ai 23 di Parker e ai 13 di Leonard e Blair. Per i gialloviola (Gasol 16) si chiude una stagione sicuramente al di sotto delle aspettative, mai squadra nei momenti decisivi e sempre troppo schiava delle individualità che, quando sono venute a mancare (a turno Howard, Nash e soprattutto Bryant) hanno influito sul rendimento della franchigia.

GOLDEN STATE WARRIORS- DENVER NUGGETS 115-101 (3-1) –   I Warriors vincono anche gara4 e si portano ad una partita dalla semifinale. Ennesima prova mostruosa di Stephen Curry, che mette a referto 31 punti di cui 22 nel solo terzo periodo, supportato dai 21 di Jack, i 17 di Landry e i 12 di Bogut in una prova offensiva molto convincente. Per Denver, che sta soffrendo in maniera terribile l’assenza di Gallinari, 26 del solito Lawson e 19 di Iguodala.

MIILWAUKEE BUCKS- MIAMI HEAT  77-88 8 (0-4 Miami in semefinale)  – Miami come da pronostico completa lo sweep e passa agevolmente alle semifinali , grazie ai 30 di LeBron James. Per gli Heat, orfani di Wade per motivi precauzionali, anche 16 di Ray Allen e 13 di Haslem. Per i Bucks, invece, malissimo Jennings, 21 di Ellis e 17 di Dunleavy.

BOSTON CELTICS-NEW YORK KNICKS 97-90  (1-3) – I Celtics ottengono la prima vittoria nella serie grazie ad una imponente prova di orgoglio. Fantastico primo tempo per la truppa di Rivers, che chiude in vantaggio 54-35, ma Knicks che, nonostante l’assenza per squalifica del loro sesto uomo J.R.Smith, riescono a ricucire lo strappo nel terzo quarto riportandosi a contatto soprattutto grazie a Felton (27). Nell’ultima frazione si procede punto a punto finchè Carmelo Anthony (36) ha l’opportunità di chiuderla dalla lunetta, fallendo però con un impensabile 0/2. Boston non riesce a chiudere la contesa con l’ultimo tiro disponibile e si va all’overtime, dove Terry (18) si erge a protagonista con 5 punti di fila propiziando il break decisivo, che permette a Boston di continuare a sperare in una insperata rimonta nelle prossime partite, sfruttando anche i buoni momenti di forma di Pierce (29) e Green (26).

Questa notte andranno in scena i quarti atti tra OKC-Houston e Atlanta-Indiana e gara5 tra Chicago e Brooklyn.

Francesco Garibaldi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *