Redazione
No Comments

Sampdoria-Fiorentina 0-3: storica vittoria Viola a Marassi, Cuadrado e Ljajic marziani

I Viola superano in classifica il Milan al terzo posto, in attesa del match di questa sera tra i rossoneri e il Catania

Sampdoria-Fiorentina 0-3: storica vittoria Viola a Marassi, Cuadrado e Ljajic marziani
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Stevan Jovetic e Adem Ljajic due amici dentro e fuori dal campo

Stevan Jovetic e Adem Ljajic due amici dentro e fuori dal campo

GENOVA, 28 APRILE- La Fiorentina ottiene una vittoria storica e importantissima per la sua classifica battendo con un secco 3-0 una Sampdoria mai scesa in campo. I Viola, con il successo di oggi, superano in classifica il Milan al terzo posto, in attesa del match di questa sera tra i rossoneri e il Catania. Montella può festeggiare al meglio il suo ritorno a Marassi da avversario; l’aeroplanino non ha messo più piede a Marassi dal 17 maggio 2008. per la Samp altra brutta sconfitta; i blucerchiati hanno 6 punti di distacco dalla terzultima, ma hanno anche un bruttissimo calendario: Udinese, Catania, Lazio e Juventus non possono far dormire sogni tranquilli ai tifosi.

PRIMO TEMPO- La prima frazione di gara si apre mostrando subito come sarà la partita: è la Fiorentina a tenere il pallone e a fare gioco, mentre i blucerchiati attendono per provare a ripartire in contropiede, anche se l’attacco composto da Maxi Lopez e Sansone non riesce ad incidere. La partita si sblocca solo al 36′, quando Cuadrado esplode dalla distanza un destro non irresistibile ma che coglie di sorpresa il portiere della Samp Romero. Cinque minuti più tardi i Viola raddoppiano con Ljajic, che fulmina il portiere della nazionale argentina con un destro da dentro l’area e esulta in maniera polemica con l’ex allenatore Delio Rossi, protagonista l’anno scorso di una rissa in occasione di una sostituzione.

SECONDO TEMPO- La seconda frazione si apre con Delio Rossi che rivoluziona l’attacco della Samp; fuori Estigarribia e Maxi Lopez, dentro Eder e Icardi, ma la musica non cambia. Anzi, è la Fiorentina a siglare il terzo gol con Aquilani al 73′ a portare il risultato sul 3-0. Per i blucerchiati anche il danno dell’espulsione diretta di Gastaldello, che dovrà saltare la delicata trasferta di Udine.

Matteo Mistretta

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *