Filippo Di Cristina
No Comments

Roma-Siena 4-0: triplete di Osvaldo, Siena a rischio B

Osvaldo-Lamela: la coppia delle meraviglie. La Robur ad un passo dalla retrocessione

Roma-Siena 4-0: triplete di Osvaldo, Siena a rischio B
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

pablo-daniel-osvaldo-05ROMA, 28 APRILE – In un pomeriggio dalla temperatura primaverile, il Siena fa visita alla Roma allo stadio Olimpico. I giallorossi ospitano una squadra ostica e lanciata verso la salvezza, di certo una partita che non sembra facile. Andreazzoli presenta i suoi con una formazione offensiva puntando a dei punti che permetterebbero di sognare l’europa. Il Siena si presenta a viso aperto e senza paura di giocarsela affidando l’attacco al gioiellino Emeghara e all’estro di Rosina.

OSVALDO-LAMELA: LA COPPIA DELLE MERAVIGLIE –  La prima emozione della partita si verifica al 6 minuto quando un lancio lungo sembra raggiungere Osvaldo che manca l’aggancio favorendo Pegolo in uscita. Pressing alto e ripartenze per i giallorossi che puntano subito a gestire il match. Si vede anche il Siena al minuto 11 con un tiro da fuori area che non impensierisce minimamente il portiere giallorosso. Al minuto 14 si sblocca il risultato a vantaggio della Roma; grandissimo passaggio filtrante di Lamela che all’intero dell’area di rigore trova Pablo Osvaldo che con uno scavetto scavalca Pegolo per l’ 1-0.

Passano due minuti e la Roma raddoppia con Erik Lamela. Grandissimo goal al volo del talento di casa Roma; Siena impalpabile e tramortito da questo fulminante momento giallorosso. Al 33 minuto capitan futuro lascia il campo. Daniele De Rossi è sostituito da Miralem Pjanic a causa di un problema muscolare. Al minuto 40 sono ancora i giocatori della Roma a timbrare il cartellino, azione penetrante della Roma che perde palla all’interno del’area di rigore dove un caparbio florenzi va a marcare il difensore senese togliendogli palla e servento la corrente Osvaldo che con un piattone batte Pegolo per il 3-0 giallorosso. Nulla da segnalare per i restanti 5 minuti. Roma padrona e Siena inesistente.

RIPRESA IN SICUREZZA – Un secondo tempo che comincia come era finito ovvero con la Roma in avanti e il Siena che prova a ripartire. Partita che prosegue lenta fino al 67°, minuto in cui Osvaldo firma la sua personalissima tripletta ribadendo in rete un potente tiro di Totti non trattenuto da Pegolo. Esce Lamela tra gli applausi dell’olimpico ed al suo posto entra Simone Perrotta. Cominciano i cambi da entrambe le parti, anche il Siena sostituisce un effettivo con Calello che prende il posto di Rosina. Al minuto 77 la Roma rischia di metterne dentro un altro con il solito Osvaldo che si incunea tra le maglie bianconere, bravo Pegolo a negargli la gioia del personalissimo poker. Ultimo cambio per il Siena che rimpiazza Vergassola con il giovane Verre. La partita si avvia senza particolari emozioni verso la fine, da segnalare solo l’uscita dal campo di Totti per Nico Lopez. Finisce così una partita che non è mai stata in dubbio e adesso per il Siena è davvero dura riuscire a salvarsi.

A cura di Filippo Di Cristina

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *