Fabio Pengo

Bundesliga, 31^ giornata: l’Hannover batte di misura il Furth

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il Furth non riesce a sganciarsi dalla zona rossa della calssifica e rimane sempre più ultimo

GERMANIA, 27 APRILE – Due formazioni che occupano posizioni totalmente differenti nella classifica tedesca si sono affrontate quest’oggi: il Furth, che occupa l’ultima posizione, non è riuscito a strappare i tre punti necessari ad avvicinare Hoffenheim e ad alimentare le speranze di salvezza; l’ Hannover, che invece occupa una posizione più che tranquilla a metà classifica, ha vinto ma deve ancora trovare i meccanismi che aveva nelle stagioni passate.

Al Trolli Arena la prima azione è degli ospiti che si affacciano nei pressi della porta ma avversaria e guadagnano un proficuo corner che però non viene sfruttato a dovere. Dopo di ciò parte l’assalte del Furth che ci prova prima con Prib e Djurdjic, poi con Klaus e Geis ma anche loro non riescono a cambiare le sorti della partita. La squadra ospite si fa rivedere solo al 33′ con Ya Konan che si libera bene, carica il tiro ma la sfera colpisce uno dei difensori avversari e finisce fuori. Ancora tre minuti e l’Hannover passa prima in vantaggio con   Abdellaoue e dopo appena 5 minuti si fa raggiungere dalla rete di Djurdjic. La prima frazione di gioco si conclude sul punteggio di 1-1.

Nella ripresa entrambe le squadre abbandonano la fase di studio e si gettano pesantemente all’attacco allungando le proprie formazioni e  garantendo al pubblico un buono spettacolo che però lascia a desiderare dal punto di vista realizzativo: ben 12 conclusioni pericolose realizzate senza alcuna marcatura fino al minuto 70′ quando un colpo di testa di Hoffmann riporta in vantaggio l’Hannover; vantaggio che però si esaurisce al minuto 83′ con la seconda rete di Djurdjic davvero in forma questa sera. Ma la festa del Furth che poteva almeno cogliere un punticino sull’Hannover termina tre minuti prima della fine del tempo regolamentare con al rete del definitivo 2-3 di Sergio Pinto.

Fabio Pengo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *