Sebastian Mongelli
No Comments

Khalid Al-Shoaibi tenta l’assalto alla Lazio: 80 milioni per sfrattare Lotito

Khalid Al-Shoaibi tenta l’assalto alla Lazio: 80 milioni per sfrattare Lotito
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

ROMA, 22 APRILE – Nell’edizione romana di questa mattina, La Repubblica parla di un’offerta di un imprenditore saudita, grande tifoso della Lazio, per rilevare il pacchetto azionario nelle mani di Lotito.

80 MILIONI – Si chiama Khalid Al-Shoaibi lo sceicco al capo del Shoaibi Group, principale fornitore di servizi petroliferi nel Medio Oriente e nel Nord Africa. E’ un imprenditore saudita di 49 anni grandissimo tifoso biancoceleste, amore sbocciato negli anni in cui Chinaglia vestiva la maglia della prima squadra della capitale. Si parla di un’offerta pari a 80 milioni di euro per acquisire il pacchetto azionario attualmente nelle mani di Claudio Lotito che detiene appunto il 66,692% delle azioni della società. L’attuale valore del pacchetto di Lotito si aggira sui 24 milioni di euro, e per convincere l’attuale presidente della Lazio lo sceicco potrebbe arrivare ad offrire un massimo di 100 milioni di euro, cioè ben quattro volte il valore attuale del pacchetto posseduto da Lotito.

Dell’interessamento di Khalid Al-Shoaibi per la Lazio se n’era parlato già mesi fa. L’imprenditore saudita infatti ha più volte seguito la Lazio in casa e in trasferta, ma di concreto fino ad ora non c’era nulla. Vincenzo Morabito, agente Fifa, è un grande amico di Khalid e afferma: “Al Shoaibi fattura miliardi di euro l’anno con il suo gruppo petrolifero“. Khalid sarà a Roma nelle prossime settimane per lavoro, chissà se si incontrerà direttamente con Lotito per discutere in merito al passaggio di proprietà.

LA SMENTITA – Il presidente della Lazio contattato da Lalaziosiamonoi.it dichiara: “La Lazio non è in vendita e non ho ricevuto offerte da nessuno. Ottanta milioni? E’ una cifra ridicola. Il club oggi vale molto di più, ma in verità non mi sono neanche posto il problema di saperne il valore: per me questa società è incedibile. Poi, lo ripeto, non ho ricevuto offerte ufficiali e non incontrerò nessuno“.

Lotito però tra un paio di mesi dovrà fare una scelta molto importante, Lazio o Salernitana. Secondo le regole della Federcalcio,  l’art. 16 bis delle Noif vieta ad un presidente di una squadra professionistica di avere direttamente e o indirettamente quote di un altro club professionistico. Lotito dalla scorsa estate è presidente sia della Lazio, sia della Salernitana e fino ad ora non ha avuto problemi grazie ad un permesso scaduto da un paio di mesi. Ma tra maggio e giugno i massimi organi della Federcalcio si riuniranno per discutere in merito alla questione della doppia presidenza e più in particolare della posizione attuale di lotito.

I tifosi fremono e sperano nella possibilità di fare quel salto di qualità che da anni aspettano per tornare a tifare una squadra ai livelli di quelle allestite da Cragnotti per vincere qualche trofeo in Italia ed in Europa. Per la Lazio lo sceicco c’è per davvero, ora non resta che attendere l’inizio delle trattative.

a cura di Sebastiano Mongelli

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *