Azio Agnese
No Comments

Juventus, la festa scudetto sarà allo Stadium

Maxi multa per i cori razzisti contro Boateng e Balotelli

Juventus, la festa scudetto sarà allo Stadium
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Juventus, la festa scudetto sarà allo Stadium

TORINO, 22 APRILE – La probabile festa per il secondo scudetto consecutivo per gli uomini di Conte potrebbe disputarsi nel silenzio più assoluto dello Juventus Stadium. Ieri sera, durante il big-match tra i bianconeri ed il Milan, parte del pubblico juventino durante il riscaldamento pre-partita ha schernito, anche con insulti razzisti, il centrocampista Boateng. Cori di scherno anche per il grande assente Balotelli ma questa volta, per l’attaccante della nazionale, lo sfottò è stato soft.

PORTE CHIUSE CON IL PALERMO..? – L’episodio non è passato inosservato ai dirigenti della lega calcio presenti allo stadio. Adesso la palla passa al giudice sportivo che esaminerà l’accaduto e visto che lo Juventus Stadium era già sotto diffida, è possibile che arrivi la chiusura dell’impianto per l’incontro del 5 maggio (ancora una volta il fatidico 5 maggio che evoca bei ricordi agli juventini ndr) contro il Palermo, che potrebbe valere la conquista dello scudetto.

BREAKING NEWS – Il Giudice sportivo ha comminato una multa di 30mila euro al club bianconero per i cori razzisti e insultanti intonati dalla tifoseria bianconera e per uno striscione di grande dimensione dal contenuto oltraggioso per le forze dell’ordine. Le motivazioni tengono conto della recidiva, ma anche della collaborazione della società alla prevenzione delle forze dell’ordine. Sempre nelle motivazioni, si fa riferimento agli episodi: un coro a sfondo razzista contro un avversario (Boateng), al 26′ del primo tempo, e un coro di insulti a un avversario “non schierato in campo” (Balotelli).

Azio Agnese
Twitter: @azio82

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *