Walter Molino
No Comments

Pagelle Juventus-Milan 1-0: Robinho spento, Amelia e Muntari disastrosi

Pagelle Juventus-Milan 1-0: Robinho spento, Amelia e Muntari disastrosi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Pagelle Juventus-Milan 1-0: Robinho spento, Amelia e Muntari disastrosi

Robinho, uno dei peggiori in campo

TORINO, 21 APRILE – La Juventus vince anche il Big Match della 33esima giornata, battendo il Milan 1-0 grazie ad un rigore di Arturo Vidal. I Bianconeri hanno ora 77 punti in classifica, ben 11 in più al Napoli. Solo solo 4 i punti sufficienti per la conquista matematica dello scudetto. Il Milan, orfano di Balotelli, non riesce mai a pungere Buffon, che quasi pensava di stare in allenamento. La partita in generale è stata non all’altezza delle due squadre che si sono affrontate.

ABBIATI SV – Esce al 15° in seguito ad un infortunio. Si fa male proprio in occasione di una super parata su una punizione di Pirlo, che già gli stava per garantire un votone.

AMELIA 5 – La partita è rimasta sostanzialmente equilibrata fino al momento del rigore e né prima né dopo l’ex Livorno si è dovuto impegnare in interventi per difendere la propria porta. Nulla può ovviamente sul rigore perfetto di Vidal. Il problema è che è proprio l’estremo difensore rossonero a procurarlo. Condivide le colpe con Abate, ma sbaglia il tempo dell’uscita mancando il pallone e travolgendo Asamoah.

ABATE 5+ – Anche su di lui pesa un po’ il rigore. Non copre bene il pallone e si fa scappare Asamoah costringendo Amelia all’uscita. Sulla fascia non riesce a spingere a sufficienza data la superiorità di Lichtsteiner. Siamo abituati a ben altre prestazioni.

MEXES, ZAPATA 7 – Che i due difensori centrali del Milan abbiano un voto superiore alla sufficienza pur avendo perso, è un chiaro segnale di quanto sia stata strana questa partita. I due centrali senz’altro difendono bene la propria porta senza quasi nessuna sbavatura.

CONSTANT 6 – Parte un po’ con sufficienza, ma specie nella parte finale è l’unico che ci mette corsa e grinta. Allegri causa infortuni ha potuto fare un solo cambio ed ha preferito muovere qualcosa in attacco senza dare ossigeno alle fasce. Il franco-guineano però fa vedere al suo allenatore che ha imparato bene a fare questo ruolo. Nessuno però raccoglie i suoi cross.

AMBROSINI 6.5 – Il capitano rossonero gioca solo un tempo. In seguito ad un colpo quasi alla fine della prima frazione di gara rimedia un infortunio che gli impedisce di tornare in campo al ritorno dagli spogliatoi. E’ stato sicuramente il più vivace dei centrocampisti del Milan. Ha recuperato diversi palloni e si è anche proposto con tiri dalla distanza, sebbene con esiti non proprio felici.

MUNTARI 4.5 – Pessimo anche il suo apporto alla gara. Entra al primo minuto del secondo tempo al posto di Ambrosini, ma non riesce ad aiutare la sua squadra. Spesso prova dei lanci totalmente errati. Riesce giusto ad appoggiare palloni facili. Sicuramente serata diametralmente opposta a quella in cui segnò contro il Barcellona.

MONTOLIVO 6- – Il ruolo di regista, gli sarebbe venuto meglio senz’altro qualche domenica fa. Da quando Conte ha cambiato modulo, passato al 3-5-1-1, di certo il pressing di Marchisio dà fastidio alla cabina di regia avversaria. Nel secondo tempo gioca qualche pallone in più arrivando ad i margini della sufficienza.

BOATENG 5.5 – Di solito il suo ruolo è prezioso perché i suoi inserimenti fanno molto male alle squadre avversarie. Nello scacchiere bianconero però fa molta fatica a fare incursioni, ed in attacco non è praticamente mai pericoloso. Allo sterile attacco rossonero stasera, si aggiunge anche la sua prestazione sottotono.

ROBINHO 4.5 – Allegri ha preferito giocarsela allo Juventus Stadium col tridente e Robinho era l’uomo scelto per fare la differenza. Il Brasiliano non è però stato all’altezza della gara. Ha toccato qualche pallone sporadicamente, senza mai essere pericoloso. I suoi ritmi in particolare, sono risultati troppo bassi e compassati. Il meglio dell’ex Santos è la tecnica, ma stasera davvero non è mai riuscito a far vedere niente di interessante.

EL SHAARAWY 5 – Senza Balotelli, dovrebbe accendere lui la luce nell’attacco rossonero. Tutto ciò non accade. Si annovera qualche suo bel dribbling, ma di certo non risulta mai pericoloso, né fornisce palloni giocabili appetitosi per i compagni.

BOJAN 5 – Sostituisce Robinho a 20 minuti dalla fine, ma tocca mezzo pallone. Sebbene abbia giocato poco, poteva sicuramente provare ad incidere di più.

PAZZINI 5,5 – Gara molto difficile per una prima punta. Non è di certo lui a dover costruire il gioco in serata come queste. Riesce a toccare e spizzare pochi palloni, ma non si conta praticamente neanche un tiro.

Walter Molino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *