Leonardo Andreini
No Comments

Pagelle Fiorentina-Torino 4-3: Romulo e super Cuadrado, ruggiti da Champions

Partita dai due volti decisa da una rete di Romulo all'86esimo del secondo tempo. Strepitose prestazioni di Cerci e Cuadrado

Pagelle Fiorentina-Torino 4-3: Romulo e super Cuadrado, ruggiti da Champions
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Cuadrado

FIRENZE 21 APRILE – Un match a dir poco rocambolesco quello andato in scena questo pomeriggio allo stadio Artemio Franchi di Firenze. Padroni di casa che, in vantaggio di 3 reti, si fanno rimontare e rischiano addirittura di perdere il match. Il brasiliano Romulo a 4′ dalla fine decide il match e da tre punti d’oro in chiave Champions per la Fiorentina. Torino che, nonostante la sconfitta, può ritenersi soddisfatto per la matematica salvezza acquisita quest’oggi.

Andiamo insieme a vedere le pagelle:

FIORENTINA

Viviano – 5.5 Sul bel goal di Barreto niente può, non si fa trovare pronto assolutamente nel goal che riaccende le speranze granata ad opera di Santana;

Rodriguez – 5.5 Buon primo tempo per lo spagnolo ex Villareal, nel secondo tempo cala in maniera preoccupante e concede spazi, troppi spazi, al Torino che ne approfitta;

Compper – 6 Una partita tutto sommato sufficiente per l’ex Hoffenheim che può davvero risultare utile ai viola in questo finale di stagione;

Savic – 6 – Montella lo schiera nell’insolito ruolo di terzino sinistro al posto di Pasqual squalificato, anche lui disputa 45′ bene e cala vistosamente nella ripresa;

Tomovic – 5.5 Come Santana inizia a spingere sull’acceleratore l’ex Lecce e Genoa cala;

Pizarro – 6.5 Torna a fare una grande gara dopo un po di appannamento passato, dirige bene il centrocampo viola e imposta molto;

Aquilani – 6.5 Bella rete di testa sugli sviluppi di un corner dalla destra, è il goal del momentaneo 2-0;

Cuadrado – 7 Pazzesca invenzione sul goal dell’ 1-0 quando da fuori area si inventa un pallonetto che scavalca perfettamente Gillet, vero e proprio punto di riferimento di questa squadra;

Valero – 6 Pennella al bacio il calcio d’angolo per l’incornata vincente di Aquilani, concede però il goal a Santana dopo un suo erroraccio;

Larrondo – 5.5 Dopo l’eurogoal di Bergamo delude le aspettative e non impensierisce quasi mai Gillet e company;

Ljajic – 6.5 Momento magico per il serbo che colleziona l’ottavo centro stagionale su punizione all’incrocio che batte il portiere belga;

Fernandez – 6 Torna dopo l’infortunio, non gioca male ma manca ancora la forma smagliante che ci si aspetta;

Ròmulo – 7 Semplicemente decisivo. Entra a 20′ dalla fine e sigla il goal che fa godere una città intera;

El Hamdaoui – 6 Gioca poco ma collabora attivamente alla costruzione che porterà al goal del brasiliano sopra citato;

All. Montella – 6.5 Sostituire Pasqual non è facile e inserire Ròmulo al posto del “Pek” pure, scelte coraggiose, scelte però vincenti.

TORINO

Gillet – 5 Il belga quest’oggi non è in giornata, si fa sorprendere sul goal di Cuadrado e sulla punizione di Ljajic;

D’ambrosio – 5 Marcare un signore che di cognome fa Cuadrado non è facile, ma questo non può essere una scusante, soffre sempre le accellerazioni del colombiano;

Ogbonna – 5 Momento delicato per il talento granata che deve velocemente tornare ai vecchi albori;

Glik – 4.5 Distrazioni a non finire per il polacco, quella del quarto goal è qualcosa di incredibile;

Darmian – 5 Non incide quasi mai e nel finale in maniere del tutto evitabile si fa espellere per somma di ammonizioni;

Santana – 7 – L’ex viola trova il goal del 3-2 che riaccende definitivamente le speranze per i granata;

Cerci – 6+ Torna per la prima volta da ex e sigilla un goal (quello del 3-3)  che poteva davvero prendere le sembianze di una vittoria;

Gazzi – 5 – Lascia troppi spazi ai talentuoso centrocampisti viola che ci vanno chiaramente a nozze;

Vives – 5 Si accende a intermittenza e non sempre crea occasioni;

Barreto – 6.5 Suo il primo goal della rimonta granata, paura per l’infortunio iniziale per fortuna senza conseguenze;

Meggiorini – 5.5 Non impensierisce quasi mai la difesa viola;

Basha – 6 Entra subito in partita ma non basta;

Bianchi – 6 Ha una buona occasione sui suoi piede ma Viviano è reattivo e para bene;

Jonathas – s.v.

All. Ventura – 6.5 Si è vero la difesa è da rivedere eccome, si salva con 5 giornate d’anticipo con una rosa non del tutto competitiva; ha il merito di mettere nel secondo tempo la scossa e la grinta giusta addosso ai ragazzi granata.

A cura di Leonardo Andreini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *