Lorenzo Brenna
No Comments

Pagelle Napoli-Cagliari 3-2: Sau delizia, Insigne decisivo

Pagelle Napoli-Cagliari 3-2: Sau delizia, Insigne decisivo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Pagelle Napoli-Cagliari 3-2: Sau delizia, Insigne decisivo

La gioia di Lorenzo Insigne, attaccante del Napoli

NAPOLI, 21 APRILE – Partita ricca di emozioni e colpi di scena. Il Napoli attacca a testa bassa con poco ordine e trova una vittoria importantissima in chiave secondo posto con una conclusione deviata di Insigne al 94’.

NAPOLI

Rosati 6 – Sul siluro di Ibarbo e sulla magia di Sau non può nulla, per il resto è poco impegnato.

Gamberini 6 – Partita tutto sommato tranquilla, Thiago Ribeiro non lo impegna quasi mai. Dal 55’ Armero 6,5 – Prezioso con le sue sgroppate nell’arrembaggio finale.

Cannavaro 6 – Viene ammonito per una brutta entrata su Ibarbo che replica pochi minuti dopo, l’arbitro lo grazia. Si riscatta dando il là al gol del 2-1 con un bel sinistro.

Britos 6 – Spesso se la deve vedere con la velocità e lo strapotere fisico di Ibarbo. raccoglie bene la sfida.

Maggio 6 – Si fa “bere” da Ibarbo in occasione del vantaggio sardo, si riscatta nel secondo tempo intensificando la spinta.

Behrami 6,5 – Solita grinta e lucidità in mezzo al campo. Prezioso.

Dzemaili 5,5 – Stavolta non lascia il segno. Dal 78’ Insigne 6,5 – a 30 secondi dalla fine trova il pesantissimo gol del 3-2, con la fortunata deviazione di Perico, che potrebbe valere il secondo posto. Talismano.

Zuniga 6 – Preferito inizialmente ad Armero nel primo tempo non arriva mai sul fondo. Cresce nella ripresa come tutta la squadra. Dall’88’ Calaiò  Sv  

Hamsik 5,5 – Un paio di cross invitanti e un colpo di testa disturbato da Cavani. Da Marekiaro ci si aspetta molto di più.

Pandev 5,5 – Sembra sempre a un passo dalla giocata decisiva che però non arriva mai.

Cavani 6,5 – Meno lucido del solito sotto porta, fallisce tre occasioni nel primo tempo, ma è come un crotalo che dorme. Segna il gol numero 23 in campionato, forse il più facile, con un tap in sotto porta dopo la conclusione di Cannavaro

All. Mazzarri 7 – Aveva profetizzato alla vigilia che questa gara sarebbe stata più dura di quella col Milan. Azzecca il cambio decisivo di Insigne che lo ripaga col gol partita.

 

CAGLIARI

Agazzi 6,5 – Almeno due parate decisive su Cavani.

Perico 5,5 – Temporeggia colpevolmente su Insigne lasciandogli il destro, sfortunato nella deviazione.

Rossettini 6 – Si nota più che altro per una scaramuccia con Pandev, lascia il campo dopo un colpo. Dal 46’ Ariaudo 6 – Entra nel momento migliore degli azzurri ma tiene bene la posizione. Incolpevole sui gol.

Astori 5 – Compie un gesto tecnico alla Ibra, con un colpo di tacco volante, peccato fosse indirizzato nella sua porta. Colpevole anche in occasione del 2-1 quando tiene in gioco tre giocatori del Napoli. Guadagna un voto in più per un salvataggio quasi miracoloso su un tiro a botta sicura di Cavani.

Murru 6,5 – Il ragazzino classe ’94 sfiora il gol della vita nel finale con un esterno sinistro di contro balzo che lambisce l’incrocio dei pali.

Dessena 6 – Decisivo nel primo tempo in chiusura sul Matador.

Nainggolan 6,5 – Sfodera una cresta alla Balotelli e una prestazione fatta di intensità che rasenta la durezza. Baluardo.

Ekdal  5,5 – Non riesce a prendere le redini del centrocampo.

Nenè 5 – Il brasiliano ha le pile scariche, mai pericoloso e avulso dalla manovra. Dal 57’ Cabrera 5 – Dovrebbe portare in campo un po’ di imprevedibilità ma non entra in partita.

Ibarbo 7 – Controllo di sinistro e gran botta di destro, bellissimo il gol con cui porta in vantaggio i suoi.

T. Ribeiro 5 – Chi l’ha visto? dal 68’ Sau 7 – Gli bastano due minuti per tirare fuori dal cilindro una magia e riportare i sardi in parità. Destro liftato dal limite che va a morire sotto l’incrocio più lontano. Sau meravigliao!

All. Pulga 6 – Imposta un buon Cagliari, tutto corsa e ripartenza. la gara rimane aperta fino alla fine per merito dei sardi. Si fa espellere per proteste in seguito al gol dell’1-1.

 

A cura di Lorenzo Brenna

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *