Andrea Croce

Liga, Real Madrid e Barcellona pronte per l’Europa

Liga, Real Madrid e Barcellona pronte per l’Europa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Infortuni pesanti per Marcelo e Modric

real-madrid-barcellonaBARCELLONA, 20 APRILE – La doppia semifinale, penultimo gradino per la scalata all’Europa, è alle porte: Real Madrid e Barcellona provano di nuovo a trasformare la finale di Champions League nel clasico più importante della storia. Anche la scorsa stagione tutti pensavano che il derby spagnolo sarebbe stato l’epilogo più probabile, poi Chelsea e Bayern Monaco hanno rovinato il sogno. Il Bayern c’è sempre, questa volta però sulla strada del Barcellona, mentre dall’altra parte il Real Madrid dovrà vedersela con il Borussia Dortmund. Una doppia sfida Spagna-Germania che, oltre all’Italia, taglia fuori anche la Premier League dall’Europa che conta. Difficile fare pronostici, anche se il Borussia sembra ancora un pelino sotto le altre, e per questo il Real Madrid di Mourinho parte con lo scomodo ruolo di favorita. Tra Bayern e Barcellona è invece un’impresa capire dove pende l’ago della bilancia, a meno che Messi non abbia il raffreddore.

L’INTRALCIO LIGA – Gli anticipi iniziano con il Real Madrid che affronta il Betis, ma di buono per Mourinho c’è solo il risultato. I blancos superano l’ostacolo andaluso per 3-1, soffrendo più del dovuto e pagando un prezzo molto alto in termini di infortuni. Marcelo e Modric ne fanno le spese. Il brasiliano lascia il campo nei primi minuti per un serio problema al ginocchio, mentre il croato per un risentimento muscolare. Mourinho decide di risparmiare qualcuno, ma non Ronaldo ed Özil. Il portoghese veste i panni del suggeritore in due occasioni e Özil si trasforma nel finalizzatore. La partita però è tirata fino alla fine, infatti alle reti di Özil e Benzema risponde su rigore Molina. Il Betis rischia di pareggiare in due occasioni, ma è sempre la traversa a dire di no. Solo al 90′ arriva il goal della sicurezza del solito Özil.

Anche il Barcellona soffre al Camp Nou, con Messi in tribuna ed un Villa poco ispirato in campo. I catalani avevano sempre battuto il Levante in Liga al Camp Nou, ma questa volta sono andati vicini a cambiare la statistica. Il goal partita di Fabregas arriva solo a 6 minuti dal termine. Il Barcellona ci ha provato per tutta la partita a conquistare i 3 punti, ma il ritmo e l’impegno non sono stati all’altezza. In più ci ha pensato David Villa a rendere le cose più complicate, con qualche errore di troppo sotto porta, ma soprattutto per non aver sfruttato un generoso rigore concesso ad Iniesta. Il Betis era anche passato in vantaggio con Acquafresca, ma l’ex-Bologna si è visto annullare la rete per un fuorigioco inesistente. Un’occasione così è difficile che ricapiti e il Betis ha provato a difendere con i denti un pari, che per certi versi avrebbe anche meritato.

PRIMI CONTRO PRIMI – A Dortmund si affronteranno le vincitrici di Bundesliga e Liga 2012, mentre al Camp Nou quelle del 2013. Il Bayern ha già festeggiato, mentre al Barça manca solo la certezza aritmetica. Restando nel campo dei numeri, e solo dei numeri, la sfida Germania-Spagna ha più probabilità di proseguire in finale: Borussia-Barça o Real-Bayern. Sempre che non arrivi un derby, clasico o meno.

Andrea Croce

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *