Vincenzo Galdieri
No Comments

Calciomercato Inter, Maicon o mai senza? Moratti pensa al grande ritorno

Calciomercato Inter, Maicon o mai senza? Moratti pensa al grande ritorno
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MILANO, 18 APRILE – La stagione dell’Inter, disastrosa, si è di fatto conclusa ieri. Con l’eliminazione dalla Coppa Italia ogni obiettivo è ufficialmente sfumato, e ripartire non sarà facile. E’ la peggior annata nerazzurra in assoluto da parecchio tempo a questa parte, e Massimo Moratti, padrone appassionato ed affezionato, non potrebbe sopportare di vedere la propria squadra sprofondare anche negli anni avvenire. Ecco perchè è necessario intervenire sul mercato. Sin da oggi. Sono già arrivati Campagnaro, Andreolli ed Icardi. Ma per tornare ai livelli di qualche stagione fa, bisogna spendere ancora. E mentre gli uomini mercato si muovono per tentare di capire chi possa essere utile al nuovo progetto della Beneamata, pare che al presidente in prima persona sia venuta un’idea tanto romantica quanto funzionale: riportare Maicon all’Inter.

SEPARAZIONE CON EFFETTI COLLATERALI – Si sono separati nemmeno un annetto fa, ma potrebbero già tornare insieme. Maicon e l’Inter ci hanno provato a stare lontani, ad essere indipendenti l’uno dall’altra. Ma non ce l’hanno fatta. La stagione del ColossoManchester è stata la più insipida in assoluto da quando il campione brasiliano gioca a calcio. Nuovo ambiente, nuovi compagni, nuovo campionato e le sicurezze che si sgretolano. Nonostante Mancini in panchina. Può capitarti anche di questo quando sei ormai abituato a stare sempre con la stessa maglia addosso, a correre sempre sulla stessa fascia, ad esultare sempre sotto la stessa curva. Il terzino si è sentito spaesato ed adesso non vuol vedere la Premier League nemmeno in cartolina. L’Inter lo riaccoglierebbe a braccia aperte. Il suo sostituto – ideale, perchè giocano su corsie opposte – , Alvaro Pereira, non si è rivelato all’altezza delle aspettative. Pagato a peso d’oro – 12 milioni di euro – ha reso nemmeno la metà di quello che pretendevano Stramaccioni ed i tifosi. Una prova d’appello gli sarà data, ma intanto è meglio cautelarsi. E non c’è miglior cautela di vedere di nuovo quel numero 13 imperversare sull’out di destra.

UN REGALO AI TIFOSI – Il ritorno di Maicon sarebbe un bel regalo ai tifosi, che in quattro e quattr’otto si sono visti smontare la squadra del Triplete e si ritrovano oggi davanti alla tangibilissima possibilità di non giocare nemmeno in Europa, l’anno prossimo. Pesante, per chi tre anni fa vinceva la Champions League.

Con un mercato di livello, però, le cose potrebbero cambiare. Maicon sarebbe un tassello di qualità, il discorso non è soltanto sentimentale. Perchè il ragazzo ha 31 anni e verosimilmente ne giocherà altri tre ad alti livelli. Non è finito, semplicemente Manchester non fa per lui. Recuperarlo adesso, magari a costo zero, sarebbe un affarone sotto tutti i punti di vista. Anche perchè dall’Inghilterrà andrà via, e se non torna in Italia va in Brasile. A casa sua. Ma casa sua, quella vera, è situata a Milano. E se tornasse, troverebbe un popolo intero che gli tributerebbe onori trionfali. Degni di un vero gladiatore.

A cura di Vincenzo Galdieri 

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *