Redazione

Formula 1: Alonso trionfa in Cina, Ferrari rinata

Formula 1: Alonso trionfa in Cina, Ferrari rinata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Gara perfetta a Shanghai di Alonso che domina vincendo davanti la Lotus di Raikkonen e la Mercedes di Hamilton

Formula 1, Alonso trionfa in Cina

SHANGHAI, 14 APRILE – Lo spagnolo Fernando Alonso trionfa in Cina con una gara superlativa alla guida di una Ferrari rinata. Raikkonen e Hamilton completano il podio.

LA GARA  Pronti via e le due Ferrari, partite in terza e quinta posizione, bruciano sullo scatto Raikkonen e Rosberg lanciandosi all’inseguimento del battistrada Hamilton su Mercedes. Già al 5° giro l’inglese, in crisi con le gomme, deve cedere il passo alle Rosse e alla Lotus di Raikkonen. Inizia la girandola dei pit stop, l’unico a non fermarsi subito, tra i big, è Vettel che, partito con gomme medie, sfrutta l’occasione per scalare qualche posizione arrivando a guidare il gruppo per qualche tornata ma è solo un fuoco fatuo: la Red Bull è in chiara difficoltà e a parità di gomme  non riesce a reggere il ritmo delle altre vetture.
Alonso, Raikkonen e Hamilton hanno un passo più veloce e solo Vettel, ma grazie solamente al fatto di aver fatto la terza sosta solo al 51° giro, riesce ad inserirsi nel gruppetto di testa. Proprio il tedesco regalerà le ultime emozioni di un bellissimo Gran Premio, montando le gomme morbide per le ultime 5 tornate inizia a girare 2 secondi più veloce di Hamilton. Splendida ma inutile rincorsa, l’inglese taglierà il traguardo due decimi davanti l’iridato su Red Bull. Davanti a loro Alonso vincitore con il tempo totale di 1:36:26.945 e Raikkonen distaccato di circa 10 secondi dal leader.

Un calvario la gara di Webber e Massa. L’australiano, partito ultimo, si ferma al primo giro per montare le gomme medie però al 15° giro si tocca con Vergne, torna ai box per sostituire il musetto ma appena uscito dal pit stop ha un problema con il fissaggio della gomma posteriore destra, pneumatico che vola via lasciando il numero 2 Red Bull a piedi. Massa, che sembrava tenere il passo dei più veloci, dopo il primo pit stop rientra sesto non riuscendo, tra il traffico e un non perfetto feeling con la macchina, a rimontare fino alla zona podio; chiuderà sesto a 40 secondi da Alonso.

MONDIALE APERTO Con questa vittoria Alonso balza al terzo posto con 43 punti, a pochi punti da Raikkonen (49) e Vettel (52). Mondiale apertissimo senza una vero favorito con la grande incognita Lotus: se riuscirà a tenere il passo dello sviluppo di Red Bull e Ferrari può candidarsi, anche grazie all’incredibile affidabilità, a lottare con Raikkonen per il titolo iridato.

 

COSÌ AL TRAGUARDO

1.    Fernando Alonso (Ferrari)
2.    Kimi Raikkonen (Lotus)
3.    Lewis Hamilton (Mercedes)
4.    Sebastian Vettel (Red Bull Racing)
5.    Jenson Button (McLaren)
6.    Felipe Massa (Ferrari)
7.    Daniel Ricciardo (Toro Rosso)
8.    Paul Di Resta (Force India F1)
9.    Romain Grosjean (Lotus)
10. Nico Hulkenberg (Sauber F1 Team)
11.  Sergio Perez (McLaren)
12.  Jean-Eric Vergne (Toro Rosso)
13.  Valtteri Bottas (Williams)
14.  Pastor Maldonado (Williams)
15.  Jules Bianchi (Virgin Racing)
16.  Charles Pic (Caterham F1 Team)
17.  Max Chilton (Virgin Racing)
18.  Giedo Van Der Garde (Caterham F1 Team)
19.  Nico Rosberg (Mercedes) – ritirato
20. Mark Webber (Red Bull Racing) – ritirato
21.  Adrian Sutil (Force India F1) – ritirato
22.  Esteban Gutièrrez (Sauber F1 Team) – ritirato

Giulio Figlia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *