Vincenzo Galdieri

Juventus, il giorno è arrivato: tutti i motivi per crederci

Juventus, il giorno è arrivato: tutti i motivi per crederci
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Juventus Bayern

TORINO, 10 APRILE – Il giorno è arrivato. Preparatevi, tifosi juventini, perché questa notte potrebbe essere memorabile. In un senso o nell’altro.

La corazzata di Antonio Conte è chiamata ad un’impresa sportiva incredibile, per alcuni addirittura irrealizzabile. Ma si sa, la Juventus ha nel proprio dna la forza per rialzarsi sempre e comunque, quella determinazione che si tramanda di generazione in generazione bianconera, come per magia.

Non dite a Buffon che è una missione impossibile, vi riderebbe in faccia: è sceso in Serie B da campione del mondo ed è tornato sul tetto d’Italia qualche anno dopo. Ha sposato la causa della Vecchia Signora in toto anche quando le cose andavano male, come tantissimi altri. E giocare una partita del genere è il suo sogno da almeno 6 anni e mezzo a questa parte. Sarà la sua gara, quella di Vucinic e Pogba, ma anche quella dei vari Nedved, Del Piero, Camoranesi, Trezeguet, gente che rimarrà incollata al televisore – Pavel comodamente seduto in tribuna – perché, almeno un po’, sentirà come proprio un eventuale trionfo.Il giorno è arrivato, e comunque vada sarà un successo. Madama è nelle Fab Eight d’Europa ed è già una soddisfazione. Ma nonostante il profilo basso ed il riconoscimento della forza avversaria, Antonio Conte ed i suoi ragazzi le proveranno tutte per raggiungere una semifinale impensabile a settembre. Perché alla Juventus vincere non è importante, ma è l’unica cosa che conta.

Vucinic

GUERRA SPORTIVA – Mirko Vucinic l’ha detto chiaro e tondo: “Sarà una guerra”. S’intende guerra sportiva, ovviamente, ma le sue parole sono sintomatiche di come l’ambiente sia carico a pallettoni, voglioso di portare a casa un risultato prestigioso che la Juventus post-calciopoli non ha ancora avuto il piacere di assaporare. Lo Stadium si trasformerà in una bolgia pronta ad accogliere i tedeschi, forse fin troppo convinti di aver già passato il turno al di là delle intelligenti dichiarazioni di Heynckes. Il Bayern è forte, ma la Vecchia Signora tra le mura amiche può fare cose inimmaginabili. I campioni d’Europa del Chelseache avevano dominato in lungo ed in largo a Stamford Bridge nonostante il pareggio, sono usciti da Torino con le ossa rotte. Schweinsteiger e compagni sono avvisati: serrate le fila.

Del Piero

TUTTI I MOTIVI PER CREDERCI – Insomma, la Juventus ha il dovere di crederci. Deve credere all’impresa titanica, di quelle da inserire negli annali del calcio. E’ nelle sue corde, può farcela. Deve crederci perchè il Bayern ha già fatto vedere all’andata di cosa è capace, mentre gli uomini di Antonio Conte ancora no. Loro, al top, sono quelli: fortissimi, nessun dubbio. Ma la Juve, quella vera, all’Allianz Arena non l’hanno potuta ammirare e sotto sotto sperano che non succeda proprio stasera. Perchè anche i colossi tedeschi temono l’armata bianconera, capace di qualunque cosa col sostegno dei propri tifosi. La Juventus ha il dovere di crederci perchè lo Stadium è piccolo, tutti sono vicini al campo ed il Bayern potrebbe andare in stato confusionale sotto l’assordante incitamento dei supporters bianconeri, che non vedono l’ora di vivere una notte da sogno e faranno di tutto per far si che ciò si realizzi. Deve crederci perchè ieri sera il Galatasaray ha dimostrato che si possono fare 3 gol al Real Madrid in 20 minuti, ed il Borussia Dortmund si è spinto oltre segnandone 2 in un minuto. Quando la tua gente ti acclama corri il quadruplo più veloce e sei il quintuplo più cattivo. Deve crederci perchè il Bayern non è nuovo a cali di concentrazione, e dopo una vittoria sontuosa all’andata, nel ritorno degli ottavi di finale ne ha presi due dall’Arsenal a domicilio. L’Arsenal, una squadra oggettivamente meno forte della Juve. Deve crederci perchè avrà finalmente Vucinic davanti, un campione assoluto che fa la differenza. Perchè Pogba non vede l’ora di far vedere al mondo intero quanto è forte, ed una partita del genere rappresenta la vetrina migliore. Deve crederci perchè Quagliarella è un funambolo che può inventare qualunque cosa da un momento all’altro, ed ha nel proprio bagaglio il colpo da biliardo che manda in visibilio la platea. E poi Pirlo deve riscattare la prova scialba dell’andata. Deve crederci perchè in fondo i tedeschi sono presuntuosi, e lo sa bene Gianluigi Buffon che si è sentito dare del pensionato da Beckenbauer: occhio, Franz, le tue dichiarazioni si sono rivelate un’arma a doppio taglio e SuperGigi è carico come non mai. Deve crederci perchè ai tedeschi, nel calcio, quando vedono Italia verrebbe voglia di scappare a gambe levate: siamo il loro incubo, sia a livello Nazionale che a livello di club. Deve crederci, semplicemente, perchè è la JuventusAlessandro Del Piero, con fare sognante, ha scritto su facebook: ” “Forza ragazzi, fatemi stare sveglio stanotte…”. Ebbene, non è l’unico che vuol rimanere sveglio: questa notte, milioni e milioni di tifosi sognano di passare tanto tempo a stropicciarsi gli occhi con incredulità, carichi di adrenalina ed emozionati all’inverosimile. Milioni e milioni di persone sparse per il mondo, come Alex, sognano di passare la notte in bianco. Anzi, in bianco e nero.

A cura di Vincenzo Galdieri 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *