Vincenzo Galdieri

Le pagelle di Galatasaray-Real Madrid 3-2: Drogba mirabolante, Ronaldo alieno

Le pagelle di Galatasaray-Real Madrid 3-2: Drogba mirabolante, Ronaldo alieno
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Drogba Galatasaray GALATASARAY 

MUSLERA 6,5 – Effettua una parata splendida nel primo tempo, sui gol di Ronaldo non può nulla. Ma la cosa importante è questa: in una squadra da Top Eight mondiale, non sfigura. Alla faccia di chi in Italia lo chiamava bidone.

EBOUE’ 7,5 – Prova magistrale. Limita Ronaldo come può e lo riesce a tenere a bada in varie occasioni, dando vita ad un duello fantastico. Poi segna pure un super gol col quale riapre la partita e regala ai tifosi del Galatasaray una delle serate più emozionanti della loro storia. Terzino di livello.

GOKHAN 6,5 – Tiene Higuain alla larga dall’area di rigore: non era facile.

SEMIH 6,5 – Partita diligente ed attenta, ottimo.

RIERA 6 – Tanto lavoro sporco, per lui che sarebbe un esterno offensivo più che un terzino. Encomiabile.

ALTINTOP 6 – Si limita ai passaggini in orizzontale, ma è utile nella costruzione della manovra. Dal 46′ AMRABAT 6,5 – Col suo ingresso il Galatasaray ne guadagna in vivacità: bravo tecnicamente e rapido, si dà da fare.

MELO 7 – Due indizi forse non faranno una prova, ma risulta fra i migliori sia all’andata che al ritorno col Real Madrid. Cresciuto esponenzialmente in Turchia, maturato tantissimo. Quando gli danno il pallone sa sempre dove indirizzarlo, fa quasi sempre la cosa giusta. E’ diventato anche un idolo dei tifosi al Galatasaray, che potrebbe diventare dall’anno prossimo una potenza europea vera e propria. Potrebbe tornare alla Juventus, ma forse preferisce rimanere dov’è.

INAN 6,5 – Giocatore interessantissimo, eclettico e qualitativo. Terim se lo tenga stretto, il ragazzo non è passato inosservato.

SNEIJDER 7,5 – Sussulto d’orgoglio. Gara alla Sneijder, di quelle di altissimo livello. Segna e fa segnare, sogna e fa sognare. Quando realizza il 2-1 e poi regala all’amico Drogba l’assist per il 3-1, i tifosi dello Spor impazziscono. Credono all’impresa, con quei due campioni in prima linea. L’incantesimo svanisce col gol del 3-2 di Ronaldo, ma la prova di Wesley rimane da incorniciare.

DROGBA 7,5 (IL MIGLIORE) – Giocatore sensazionale. Tiene in scacco l’intera difesa del Real Madrid, che lo teme come quasi nessuno. Fa a sportellate con chiunque, corre come un pazzo e mantiene gli occhi della tigre anche quando sembra che la partita sia poco più che un allenamento. Ci crede, Drogba, è venuto in Turchia per vincere e mica per scherzo. Quando segna di tacco il mirabolante gol del 3-1 tutti cominciano a credere all’impresa. Che non arriva, ma non di certo per demerito suo. E’ un atleta formidabile, come pochi nella storia del calcio e dello sport in generale. Ah, Juventus, che ti sei persa…

UMUT BULUT 6 – Spalla di Drogba, non fa tantissimo ma si impegna. Dal 63′ SARIOGLU 6 – Stesso discorso del suo compagno.

All. TERIM 7,5 – Esce abbracciando Mou, col sorriso sulle labbra di chi sa di aver quasi fatto un’impresa incredibile e con la soddisfazione di chi ha battuto il Real Madrid, ovvero una delle 3 squadre migliori al mondo. Ha una bellissima squadra, ma lui è un grandissimo allenatore. Se l’anno prossimo gliela migliorano pure, potrà davvero coltivare ambizioni di Champions League. Intanto, si becca i meritati complimenti di tutto il calcio europeo.

REAL MADRID 

DIEGO LOPEZ 6 – Non può nulla sui gol, non è chiamato a parate difficili.

ESSIEN 5 – Superato da Sneijder ed Ebouè in ogni occasione, poi s’infortuna. Dal 32′ ARBELOA 4,5 – Superato anch’esso in scioltezza da chiunque passi dalle sue parti, si fa pure espellere nel finale di gara. Disastroso.

PEPE 5,5 – Soffre un po’ Drogba, non era al meglio e si vede.

VARANE 6,5 – Ma quanti anni ha? Davvero soltanto 2o? Difensore favoloso, Real Madrid e Francia hanno un tesoro in casa.

COENTRAO 5 – Dalle sue parti i turchi vanno che è una meraviglia. Irriconoscibile.

MODRIC 6 – Se la cava bene in interdizione, ma non tira fuori dal cilindro nessuna idea degna di nota.

KHEDIRA 6 – Come Modric, partita giusto sufficiente.

DI MARIA 7 – Uno dei migliori ed uno dei pochi su livelli galactici. Con Ronaldo si diverte un sacco.

OZIL 5 – La bella intuizione per il gol di Ronaldo è l’unico squillo di una partita anonima, non degna di un campione come lui. Dall’82’ RAUL ALBIOL sv

HIGUAIN 4,5 – Non vede un pallone che sia uno. Dal 73′ BENZEMA 5,5 – Poco meglio di Higuain. 

RONALDO 7,5 (IL MIGLIORE) – Che dire, è un alieno. Se il Real Madrid più brutto dell’anno non esce con le ossa completamente rotte dal quarto di ritorno è esclusivamente merito suo o quasi. Segna due gol, e pazienza se ne sbaglia uno facile. Possono sbagliare pure gli extraterrestri. Con un altro al posto di Ronaldo, Mou ieri rischiava seriamente di uscire clamorosamente di scena.

All. MOURINHO 5 – Squadra priva di cattiveria agonistica e grinta, tatticamente confusa e tecnicamente deludente per quelle che sono le sue potenzialità. Salvato da Ronaldo, ma per una volta non ha grandi meriti in questa qualificazione. O almeno, ha evidenti demeriti nella gara di ritorno. Comunque è record: settima semifinale in Champions League. Lo Special One rimane il numero uno e non si discute, ma ieri ha dimostrato che nemmeno lui è immune agli errori.

A cura di Vincenzo Galdieri 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *