Redazione

Antonio Di Nardo decisivo per la salvezza del Cittadella. La copertina della serie B

Antonio Di Nardo decisivo per la salvezza del Cittadella. La copertina della serie B
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Di NardoCITTADELLA, 9 APRILE – Antonio Di Nardo si sta rivelando l’uomo della provvidenza per il Cittadella. Questo il responso evidenziato dall’ultima giornata del campionato cadetto nella quale la formazione veneta si è aggiudicata il derby con il Vicenza grazie ad una doppietta dell’attaccante di origini napoletane. E con i 3 punti conquistati contro i biancorossi Foscarini e i suoi uomini vedono la salvezza.

LA CARRIERA – Di Nardo nasce a Mugnano di Napoli nel Luglio del 1979 e comincia la sua carriera nelle giovanili del club partenopeo. Nel 1996 passa al Savoia, partecipante al campionato di serie C1, dove rimane per 3 stagioni contribuendo in maniera determinante alla storica promozione in serie cadetta avvenuta al termine del campionato 1998/1999. La società campana tuttavia non conferma l’attaccante che quindi, dopo 34 presenze 2 reti, si trasferisce al Giuliano totalizzando 5 centri in 29 apparizioni sul terreno di gioco. Nell’estate del 2000 è la volta del passaggio al Taranto (31 gare con 6 goal) mentre a Gennaio del 2002 c’è il trasferimento a titolo definitivo al Benevento dove rimane per tre stagioni mantenendo una buona media realizzativa che gli consente di terminare il triennio con 27 centri in 92 incontri disputati. Nel Gennaio del 2005 diventa un giocatore del Frosinone e un anno dopo, nella sessione di mercato invernale, va in prestito alla Pistoiese per 6 mesi durante i quali si mette in mostra grazie a 10 marcature in sole 15 partite. Al termine del trasferimento a titolo temporaneo ritorna nella formazione ciociara, nel frattempo promossa in serie B, e nel Settembre del 2006 fa il suo esordio nel campionato cadetto dove da debuttante sigla 6 reti in 25 gare disputate. Nell’estate del 2007 scende di categoria firmando per il Padova e iniziando in questo modo la sua esperienza più significativa dal punto di vista calcistico. Nella formazione biancoscudata rimane infatti per 4 anni, centrando la sua terza promozione dalla serie C1 alla serie B e firmando 23 centri in 102 apparizioni in campo. Nell’estate del 2011 il Padova non conferma l’attaccante campano che rimane in Veneto sottoscrivendo un contratto con il Cittadella, società nella quale milita tuttora. In maglia granata disputa una prima stagione di buon livello (7 goal in 24 presenze) ma è nel campionato attuale che Di Nardo, pur non giocando titolare a causa di alcuni contrattempi di natura fisica, mette in mostra la sua grande esperienza che gli ha già consentito di battere per 5 volte i portieri avversari in sole 15 gare disputate. L’ex punta del Padova è dunque una delle risorse principali che il Cittadella utilizzerà in questo finale di stagione per cercare di raggiungere la salvezza nella serie cadetta. Le premesse sono incoraggianti dal momento che Di Nardo ha deciso il derby veneto contro il Vicenza dell’ultimo turno grazie ad una doppietta che ha fissato sul 2-0 il risultato finale. Un comodo tap in su respinta corta del portiere ed un calcio di rigore realizzato spiazzando nettamente l’estremo difensore avversario hanno confermato il fiuto del goal di un giocatore che sarà certamente fondamentale per consentire al Cittadella di raggiungere l’obiettivo della permanenza in serie B.

LE CARATTERISTICHE TECNICHE – Di Nardo è una punta centrale brevilinea che fa della rapidità il suo punto di forza. E’ dunque molto agile e scattante ed è molto bravo a divincolarsi dalle marcature avversarie anche grazie alla buona tecnica di base che gli consente inoltre di essere molto  insidioso sui calci piazzati. Il suo piede preferito è il destro ma se la cava anche con il sinistro mentre il colpo di testa è forse il suo punto debole a causa della statura non certo troppo elevata. E’ in grado di svariare su tutto il fronte dell’attacco agevolando in questo modo un eventuale compagno di reparto che può trarre beneficio dal suo movimento atto a far uscire i difensori avversari dal cuore dell’area di rigore. Di Nardo è legato al Cittadella da un contratto in scadenza il prossimo Giugno e la sua intenzione sarebbe quella di rinnovare l’accordo per poter chiudere la carriera in maglia granata. Una cosa che dovrà essere discussa con il Direttore Sportivo Marchetti, non prima però di aver contribuito a raggiungere la salvezza e, con essa, la certezza di poter disputare l’ennesimo campionato nella serie cadetta.

Mauro Leone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *