Vincenzo Galdieri

Roma-Lazio 1-1, le pagelle dei giallorossi

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Roma-Genoa serie A ROMA

STEKELENBURG 6 – Poco può sulla bordata di Hernanes. Per il resto fa il suo dovere, mai chiamato a parate fuori dall’ordinario.

TOROSIDIS 5 – Parte bene, poi si eclissa un po’. Primo derby con poche note positive, ma avrà tempo per rifarsi.

MARQUINHOS 5 – E’ destinato a diventare un campionissimo, ma è pur sempre un ragazzino. Lo dimostra con peccati di insicurezza o con l’eccessiva fretta, torna umano nella partita peggiore per tornare umano. Causa pure il rigore. Serataccia.

CASTAN 6,5 – Il migliore dei suoi in difesa. Gran bel giocatore.

MARQUINHO 5 – Si destreggia bene in fase difensiva, in quella di spinta latita. E senza le sue incursioni, la Roma ha meno soluzioni.

BRADLEY 5,5 – Born in the Usa non porta brillantezza in cabina di regia. Palloni sempre in orizzontale, ha abituato a prove di maggior spessore. Bene in interdizione.

DE ROSSI 5 – Non c’è traccia della sua verve. S’infortuna e viene sostituito. Dal 49’DESTRO 5 – Chi si aspettava che facesse faville in una grande piazza è rimasto deluso. Partita e stagione da passare in rassegna rapidamente, l’anno prossimo tutta la Roma si aspetta di più da lui.

FLORENZI 6,5 – E’ uno dei più attivi. Sbaglia due gol facili, ma corre e si sbatte. Dal 73′ DODO’ 6,5 – Porta vivacità, sarebbe stato meglio metterlo al posto di un esterno.

PJANIC 5,5 – Si guadagna il rigore, ma non fa molto altro. Uno del suo talento dovrebbe spostare gli equilibri, sempre.

TOTTI 7 (IL MIGLIORE) – Uomo ovunque. Quando la squadra è in difficoltà va persino a fare il regista a tempo indeterminato. Segna su rigore, preciso come al solito. Deve insegnare ai giovani compagni come si gioca bene un derby.

LAMELA 5 – E’ fortissimo. E proprio per questo merita un voto in meno. Nel senso che lascia intravvedere cose mirabolanti, salvo poi perdersi in un bicchier d’acqua. Come quando a porta vuota sbaglia clamorosamente. Lamela acerbo, per una volta. Ma la sua stagione rimane da prima pagina.

All. ANDREAZZOLI 5 – Troppo timida, questa Roma. Un derby va affrontato con maggiore cattiveria agonistica. Salvato dal solito Totti. Per il finale di stagione farebbe bene a fare un tentativo per recuperare Osvaldo: la squadra non può prescindere da un attaccante di quel tipo. 

A cura di Vincenzo Galdieri 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *