Walter Molino

Roma-Lazio 1-1, le pagelle dei biancocelesti

Roma-Lazio 1-1, le pagelle dei biancocelesti
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Hernanes

Hernanes

ROMA, 09 APRILE – Nel Monday Night della 31esima giornata, Roma-Lazio, il derby della Capitale, finisce 1-1. La Roma fallisce la possibilità di agganciare i rivali stracittadini a quota 50, nonostante l’uomo in più per buona parte del la ripresa. Nel primo tempo è la Lazio a portarsi in vantaggio con un grandissimo goal di Hernanes, che poi sbaglia un rigore nel secondo tempo. Totti realizza invece il rigore che lo stesso Hernanes procura agli avversari per un fallo su Pjanic, e la partita finisce in pareggio.

MARCHETTI 7+ – Il portiere biancoceleste dà grande sicurezza alla propria squadra. In diverse occasioni ci deve mettere qualche pezza, in particolare sui calci di punizione di Totti, addirittura si supera nel finale bloccandone uno dopo anche una deviazione. Sembra essere uno dei punti forti di questa Lazio.

GONZALEZ 6.5 – Partita generosissima per il “Tata” Gonzalez, che si sacrifica giocando terzino destro, per le assenze di Konko e Pereirinha. Lo fa anche in maniera stupefacente, chiudendo molte volte gli attacchi giallorossi con qualche diagonale importante. L’apporto in difesa, ovviamente, fa calare quello in attacco, ma resta comunque prezioso.
CANA 6.5 – Anche questa si può considerare un’invenzione di Petkovic, che funziona anche piuttosto bene. L’albanese da difensore centrale, riesce a intervenire con i tempi di un difensore vero.

BIAVA 5.5 – L’espulsione nei derby spesso ci sta. E’ toccato a lui oggi uscire, lasciando la sua squadra per 20 minuti in inferiorità numerica. Appare un po’ insicuro, in quanto riesce a “guadagnarsi” 2 ammonizioni in 6 minuti.

RADU 6 – Buona partita difensiva anche del terzino rumeno, che come al solito si limita per lo più a compiti difensivi. Difficile in realtà per i difensori biancocelesti partecipare in maniera costante al gioco offensivo della propria squadra dato il modulo 4-1-4-1 che prevede due giocatori per fascia.

LEDESMA 7- – Sempre ottimo il suo lavoro di schermo davanti alla difesa. I palloni passano quasi sempre dai suoi piedi, e anche in fase di interdizione dice la sua. Esce dopo l’espulsione di Biava, per permettere alla propria squadra di mettersi ordinata.

ONAZI 5.5 – Un po’ fumosa la sua partita, nonostante dia molto fastidio. Corre molto, ma il suo apporto concreto alla manovra offensiva latita.

CANDREVA 7+ – Il migliore dei suoi. Ogni volta che ha il pallone tra i piedi sfoggia la sua tecnica sopraffina. Molto spesso si defila e corre sulla fascia riuscendo a superare gli avversari creando la superiorità numerica. E’ uno degli uomini indispensabili per la Lazio.

LULIC 6.5 – Buona anche la partita del bosniaco. Sulla fascia fa davvero quello che vuole. Preziosissimo il suo lavoro di pressing in attacco e di ripiegamento difensivo. Ha sui piedi anche qualche buona occasione.

HERNANES 6 – Per come era partito il derby, sembrava quasi una delle partite d’oro del profeta. L’Ex São Paulo infatti va a togliere le ragnatele dalla porta di Stekelemburg nel primo tempo con una grandissima bomba che porta in vantaggio i suoi. Poi nella ripresa due episodi molto negativi per la sua prestazione. Sui suoi piedi il rigore del possibile 2-0. Ma il brasiliano cerca di piazzare il pallone in alto destra e non riuscendoci lo manda fuori. Inoltre poco dopo fa il fallo da rigore che Totti trasforma. Cala vistosamente dopo queste due partite: aveva segnato 6 rigori su 6 finora.

KLOSE 4.5 – Voto che potrebbe sembrare ingeneroso visto il suo rientro dall’infortunio. Gioca dal primo minuto dopo un po’, ma realmente non riesce ad incidere per nulla nella partita. Tocca pochissimi palloni, cercando di spizzarli per i suoi compagni. Ma non si annoverano sue conclusioni verso la porta avversaria. Deve rientrare in condizione.

KOZAK 5 – Negativa la prova anche dell’altro attaccante biancoceleste. Sostituisce Klose che non aveva i 90 minuti nelle gambe, ma a parte qualche pallone preso di testa non fa nulla. Senz’altro è mancato l’apporto di un grande attaccante oggi in campo alla Lazio.

All. PETKOVIC 6 – Archivia il derby tra luci ed ombre: adesso sotto con l’Europa League.

 Walter Molino (@matchbeth)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *