Ruggiero Daluiso

Fiorentina – Milan 2-2, le pagelle. Top Montolivo, flop Tagliavento

Fiorentina – Milan 2-2, le pagelle. Top Montolivo, flop Tagliavento
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MONTOLIVO 7,5 UOMO PARTITA SPORTCAFE24

Riccardo Montolivo: col Milan trova la zampata dell'ex

Riccardo Montolivo: col Milan trova la zampata dell’ex

 FIORENTINA

VIVIANO 7 – Due ottime parate su El Shaarawy e Flamini che salvano il risultato dei viola. Sicuramente una buona partita per l’estremo difensore ex Inter.

SAVIC 6 – Esce alla mezzora nel primo tempo. Partita di ordinaria amministrazione per l’ex City nei 30 minuti giocati prima dell’infortunio che lo costringe a lasciare il terreno di gioco. Dal 30′ COMPPER 5,5 – Qualche ingenuità in fase di impostazione, tiene tutto sommato botta alle sortite di Balotelli.

TOMOVIC 5 – Quando dai una gomitata in quel modo devi aspettarti come minimo una sanzione disciplinare. Lascia la squadra in dieci, ma fin quando è in campo non brilla mai.

RONCAGLIA 6 – Partita di spessore per il solito Roncaglia, rivelazione del reparto arretrato viola. Con l’assenza di Gonzalo Rodriguez prende in mano la difesa: primo tempo al di sotto della sufficienza con poca spinta offensiva e qualche affanno su El Shaarawy, ma nella ripresa Facundo si rifà e blocca qualsiasi sortita offensiva del Faraone. Rischia moltissimo sul fallo di mani al 92′ che Tagliavento non vede.

PASQUAL 6,5 – L’esterno sinistro di Montella compie una partita di grande qualità e quantità. Cross pericolosi e una punizione uscita di un niente nella ripresa: il capitano della Fiorentina è uno dei migliori del match e si vede anche con qualche tiro dalla distanza.

PIZARRO 5 – Ok ha segnato il rigore del 2-2, ma per tutta la gara non ci capisce nulla. A partire dall’erroraccio che ha permesso il primo gol rossonero targato Montolivo: mai perdere una palla così negli ultimi 20 metri del campo.

BORJA VALERO 6,5 – Una partita al di sopra della sufficienza per il regista spagnolo. Non brilla tantissimo, anche se ha sempre il pallone tra i piedi e portaglielo via è sempre un’impresa. Lancia magistralmente Cuadrado sul secondo rigore conquisitato.

AQUILANI 5 – Perde il confronto con Montolivo e durante la partita si fa notare solo per qualche fallo. Nessun tiro da fuori area per l’ex centrocampista rossonero.

CUADRADO 7 – Il migliore della sua squadra. L’esterno destro fa un grande lavoro di sacrificio sulla fascia destra e deve vedersela per 90′ con De Sciglio. Conquista il secondo rigore, quello decisivo.

LJAJIC 6,5 – Il talento viola fatica ad entrare in partita nella prima metà della partita. Ma negli spogliatoi Montella lo striglia e lui ne esce rinvigorito: si guadagna il primo rigore (segnandolo poi) ed esegue alcune serpentine che mettono in difficoltà la retroguardia rossonera. Dal 83′ Migliaccio s.v. – Qualche scaramuccia con Mexes, per il resto tocca pochissimi palloni negli ultimi dieci minuti di gioco.

JOVETIC 5,5 – Non sta bene e si vede. Montella l’ha recuperato alla fine, ma l’attaccante montenegrino corre con difficoltà e crea giusto qualche uno-due con Ljajic. Esce al 45′ per un risentimento. Dal 45’+1 ROMULO 6 – Montella lo schiera come terzino e lui lo ripaga con qualche chiusura efficace.

All. MONTELLA 6 – Forse sbaglia a mandare Jovetic in campo dal primo minuto, ma doveva pur rischiare per ottenere punti importanti per l’Europa. Nel primo tempo la squadra sembra un po’ spaesata, ma nella ripresa dopo aver subito il secondo gol esce fuori i denti e ottiene un pareggio insperato che può valere molto ai fini della classifica

MILAN

ABBIATI 6,5 – Il portiere rossonero è incolpevole sui due rigori subiti. Sfiora la parata sul secondo rigore di Pizarro e compie qualche buon intervento durante il match.

ABATE 6 – Partita di ordinaria amministrazione per il terzino destro del Milan e della Nazionale, contiene Pasqual e non rischia quasi mai. Pecca in fase offensiva dove non spinge come nelle altre partite.

ZAPATA 6 – Il colombiano ferma come può gli attacchi viola. Non commette nessun errore e compie qualche bella chiusura aerea.

MEXES 6 – Stesso discorso di Zapata vale per Mexes. Il francese è sempre puntuale e non rischia mai su disimpegni. Bene in fase d’impostazione, male nel finale dove si fa notare per qualche schermaglia con Migliaccio.

DE SCIGLIO 5 – Compie una partita da 6 fino al momento del secondo penalty viola. Pecca di inesperienza e atterra il veloce Cuadrado in area di rigore.

FLAMINI 6,5 – Da alcune settimane il centrocampista francese del Milan si è ripreso e si vede. Una partita di tanta quantità culminata dal gol che illude i tifosi rossoneri.

MONTOLIVO 7,5  UOMO PARTITA SPORTCAFE24 – Indossa la fascia da capitano del Milan e nei primi minuti sente la pressione del pubblico viola che lo fischia in maniera incessante. Si riprende subito, andando a pressare Pizarro che gli concede il primo gol del match. Sul secondo gol di Flamini ci mette lo zampino con una bella palla tesa.

MUNTARI 5,5 – Cerca qualche spunto verso la porta ma non riesce a sfondare come vuole. Abbastanza nervoso, prende un giallo che permette ad Allegri di cautelarsi nella ripresa inserendo Nocerino, per evitare una possibile espulsione del ghanese. Dal 46′ NOCERINO 5,5 – Si vede che vuole tornare titolare e cerca qualche spunto in velocità che, però, non va a buon fine. Probabilmente sarà ceduto a fine stagione, ormai lontano il Nocerino degli 11 gol della stagione scorsa.

BOATENG 5,5 – In versione Ba, non si fa notare quasi mai durante la partita. Il look biondo platino non ha permesso al Boa di esprimersi al 100%. Dal 83 PAZZINI 6 – Ci mette la testa sull’ultimo angolo del Milan del match, la palla carambola sul braccio di Roncaglia ma Tagliavento non vede il rigore. Magari doveva entrare un po’ prima.

BALOTELLI 5 – La peggior partita in rossonero. Rimedia un inutile giallo che gli costa la squalifica nella delicata partita casalinga di domenica prossima contro il Napoli. Tiene su qualche azione il possesso palla, ma è abbastanza sterile.

EL SHAARAWY 6 – Non è il Faraone del Milan della prima parte di stagione, ma impegna Viviano con un colpo di testa. I dribbling non gli riescono e non trova il guizzo che fa di lui uno dei migliori giovani attaccanti al mondo.

ALLEGRI 5,5 – Primo tempo del Milan buono, secondo tempo da rivedere. I rossoneri vanno sopra di due gol e si addormentano inspiegabilmente avendo anche l’uomo in più. Poca grinta e molta svogliatezza sui volti dei ragazzi di Massimiliano Allegri che sicuramente li striglierà a dovere dopo una partita pareggiata in questo modo.

TAGLIAVENTO 3 – Voto di incoraggiamento per l’arbitro che, in più occasioni, ha fatto discutere per la propria conduzione di gara. Nel primo tempo espulsione dubbia ai danni di Tomovic che da ultimo uomo colpisce El Shaarawy con una gomitata, nel secondo tempo concede un rigore inesistente alla Fiorentina (su evidente tuffo di Ljajic) e non vede il braccio largo di Roncaglia sull’ultimo corner di gara. Qualche cartellino giallo mancato sia da una parte che dall’altra: Tagliavento ha perso la partita dalle mani. Da Milan-Juventus del 26 febbraio ha certamente perso il suo smalto.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *