Redazione

Siena: il club vuole uno Stadio pieno

Siena: il club vuole uno Stadio pieno
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Iniziativa della Robur: biglietto a 0,50 centesimi

Beppe IachiniSIENA, 5 APRILE – Quella che attende il Siena domenica, contro il Parma, è una sfida molto importante cosi come lo saranno tutte le gare fino al termine della stagione. Gli uomini di Iachini hanno sostenuto ieri una partitella a porte chiuse con la formazione degli Allievi Nazionali del Siena a Colle Val d’Elsa: per la cronaca sono state otto le reti realizzate e nello specifico tre da Pozzi, una a testa da Emeghara, Calello, Reginaldo, Valiani e Bolzoni. Non hanno fatto parte della partita Terlizzi e Mathieu perché hanno proseguito il lavoro differenziato.

In vista della gara con il Parma, il Siena a programmato una bella iniziativa per avere il sostegno del suo pubblico e di conseguenza lo stadio pieno: “Tutti in campo con la Robur”. L’iniziativa prevede che ogni abbonato possa portare due amici allo Stadio pagando il biglietto solo 0,50 centesimi, presentando nome e cognome dell’abbonato a cui si intende legare il biglietto. L’iniziativa è valida per tutti i settori dello stadio.

In conferenza stampa, intanto, si è presentato Simone Vergassola, il capitano della Robur. Ecco le sue parole riprese dal sito ufficiale del club bianconero, acsiena.it: Per noi tutte le partite sono decisive, dall’inizio della stagione. Per cui non cambia molto: contro il Parma giocheremo per i tre punti. Certo, siamo nella fase finale della stagione e abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti, per questo spero che all’iniziativa della Società rispondano tanti tifosi, abbiamo bisogno della loro vicinanza per avvicinarci al nostro traguardo. Incontriamo una buonissima squadra, che ha qualità e organizzazione di gioco. Quando incontri avversari di livello medio può essere più difficile rispetto ad avversari che fanno comunque la partita perché possono restare più chiusi, ma dovremo essere comunque concentrati per fare il massimo. Non dobbiamo pensarci, sapevamo dall’inizio che sarebbe stato così. L’unico nostro obiettivo deve essere fare più punti possibile, poi vedremo a che punto saremo. Dobbiamo vivere il presente e basta, senza guardarci indietro e senza guardare ad altra partita che non sia quella con il Parma”.

il tecnico Beppe Iachini è in linea con la società ed elogia l’iniziativa del biglietto a 0,50 centesimi: Penso sia una bellissima iniziativa, spero ci sia una gran risposta da parte della città”. Il tecnico della Robur affronta poi il tema della gara: I ragazzi stanno dimostrando grande spirito e attaccamento alla maglia, mi auguro che domenica intorno a noi possa esserci un grande clima di entusiasmo, abbiamo bisogno dei nostri tifosi per inseguire il traguardo della salvezza. Il Parma ha qualità e un’ottima organizzazione, grazie al lavoro di un tecnico preparato come Donadoni. La nostra forza è credere sempre nel lavoro che facciamo in settimana, come è successo a Genova dove non ci siamo disuniti dopo lo svantaggio iniziale. Questa consapevolezza dovrà aiutarci domenica e in tutte le partite che mancano da qui alla fine. E contro il Parma non dovremo sbagliare niente”.

A dare carica e morale alla squadra c’è anche il Direttore Sportivo, Stefano Antonelli, il quale affronta diversi temi: Domenica al Franchi per Siena-Parma il biglietto costerà 50 centesimi. Un prezzo simbolico per consolidare ancora di più il legame tra il nostro club e la città che quest’anno, tra scandali bancari e problemi istituzionali, non ha vissuto periodi semplici. Contro il Parma non sarà una finale, ci sono ancora 21 punti a disposizione e noi lotteremo fino alla fine. Noi abbiamo iniziato il campionato a testa bassa e con una forte penalizzazione ma siamo ancora lì a giocarcela con le altre. Il Parma è una squadra costruita e allenata bene con ottime individualità che gli hanno permesso di fare un buon campionato”.

A dirigere la gara del “Franchi” sarà Mauro Bergonzi di Genova, coadiuvato dagli assistenti Giulio Dobosz di Roma 2 e Maurizio Viazzi di Imperia, mentre gli arbitri addizionali saranno Gianluca Rocchi di Firenze e Maurizio Mariani di Aprilia. Quarto ufficiale è Alessandro Giallatini di Roma 2. Il 42enne arbitro internazionale ha arbitro 12 volte il Siena in campionato con un bilancio in perfetto pareggio: 4 vittorie, 4 sconfitte e 4 pareggi. 12 volte ha diretto anche il Parma, ma l’andamento qui è diverso: 3 vittorie ducali, 7 pareggi e 4 sconfitte.

Sul fronte mercato invece, si registrano le dichiarazioni di Artur Jorge, difensore centrale dello Sporting Braga B, il quale è stato accostato proprio al Siena. Ecco le sue dichiarazioni: La Serie A? E’ un campionato che seguo e amo. Quello italiano è il calcio più competitivo e importante d’Europa assieme alla Liga e alla Premier League. I miei giocatori di riferimento? Faccio tre nomi: Pepe del Real Madrid, Vincent Kompany del Manchester City e il mio connazionale Luis Neto dello Zenit San Pietroburgo. Il Siena? Per me il calcio italiano è il punto di riferimento principale perché è in Serie A che i migliori difensori centrali del mondo giocano e confrontarmi con loro servirebbe molto per la mia crescita”.

Massimiliano di Cesare

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *