Massimiliano Riverso

Julio Cesar, la smentita di Galliani e il battesimo della Gea World

Julio Cesar, la smentita di Galliani e il battesimo della Gea World
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Julio Cesar, Galliani e il battesimo della Gea World. La storia si ripete

Julio Cesar al Milan? Adriano Galliani, come da copione, smentisce.

Le voci sul passaggio dell’ex portiere nerazzurro, attualmente numero 1 dello ‘sventurato’ Qpr, sull’altra sponda dei Navigli si moltiplicano come una colonia di batteri indebolendo ulteriormente le difese immunitarie del povero ‘Biscione’. La dea Eupalla (cit. Vincenzo Arnone), ahimè, ha inflitto l’ennesima punizione al club di Massimo Moratti, privando lo ‘sfigato’ Stramaccioni dell’ultima stella splendente nella sua rosa: Rodrigo Palacio.

Ma torniamo allo ‘zio Fester’ rossonero e alle sue dichiarazioni:  “Julio Cesar? Smentisco un nostro interesse anche se è un bravissimo portiere“.

Niente di più falso. I contatti tra JC e il club più titolato al mondo sono stati avviati al termine della sessione estiva di calciomercato, prima dell’esplosione del caso Handanovic. Il numero uno verdeoro, pur scottato dal declassamento di Branca, ha preferito attraversare la Manica per non tradire i colori che lo hanno portato sul tetto d’Europa e del Mondo. Col trascorrere del tempo il vecchio amore è stato dimenticato e la delusione si è trasformata in desiderio di rivalsa nei confronti di chi ti ha ferito nell’animo.

La trattativa beffa (come dimenticare i voltagabbana di Ronaldo, Vieri & Co.) è solo ai primordi, ma potrebbe evolvere positivamente nel mercato estivo per la gioia di Susanna Werner, conturbante consorte di Julio Cesar.

Chiudiamo il post con un amarcord. L’uomo mercato per antonomasia (Adriano G.) non poteva mancare alla presentazione della riesumata ‘holding ammazza-mercato’, la Gea World di Alessandro Moggi, delfino dell’illustre ‘Big Luciano’. A sette anni di distanza dal terremoto che sconvolse il calcio italiano, la storia si ripete e prende vita sotto mentite spoglie. L’articolo del nostro editorialista Enrico Steidler (‘A volte ritornano’) è una summa dell’opera di  manipolazione di campionati e mercato apportati dal sistema Moggi.

Buona lettura…

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *