Antonio Foccillo

Taribo West come Luciano, 12 anni in meno per approdare al grande calcio

Taribo West come Luciano, 12 anni in meno per approdare al grande calcio
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Scioccanti le dichiarazioni dell'ex presidente del Partizan, Zacevic, che scoprì la vera età dell'istrionico West

taribo-west-0MILANO, 4 APRIILE –  Chi non ricorda l’eccentrico Taribo West, che ad ogni partita in campo esibiva un colore diverso e sempre più stravagante delle sue capigliature. Probabilmente nella memoria dei tifosi di Milan e Inter sono rimaste impresse più le sue treccine che le sue prestazioni in campo. E forse c’è una spiegazione.

QUARANT’ANNI E NON SENTIRLI Zarko Zecevic, ex presidente del Partizan Belgrado, dove il nigeriano approdò nel 2002, svela al Daily Mail che l’ex difensore rossonerazzurro avrebbe avuto ben 12 anni in più di quelli dichiarati. “Quando lo acquistammo – dichiara Zecevic – diceva di avere 28 anni. Ma più avanti abbiamo scoperto che in realtà ne aveva 40. Però giocava bene, quindi non mi pento di averlo avuto in squadra”.

La spiegazione a una carriera in costante calo è forse spiegata. Dopo l’esplosione nell’Auxerre, l’Inter investì su di lui portandolo a Milano nel 1997 a 23 anni, in realtà 35 stando alle parole di Zecevic.

Dopo due stagioni fatte di molti più bassi che alti, il nigeriano attraversa i navigli per approdare al Milan, dove si fermerà una sola stagione. Lasciata Milano inizierà un pellegrinaggio per il mondo che lo porterà in Inghilterra al Derby County, in Germania al Kaiserslautern, al Partizan, all’ Al Arabi. Insomma squadre non certo di livello elevato, con tutto il rispetto, che mal si associano alla carriera in rampa di lancio di un ventitreenne.

IL CASO LUCIANO-ERIBERTO – In Italia avevamo già avuto un caso simile con Luciano Siqueira de Oliveira, ala del Chievo Verona che si presentò al grande calcio con il nome di Eriberto Conceição da Silva. Il brasiliano, a causa della sua età, nel 1996 decise di comprare una nuova identità per sfuggire alla povertà, riducendosi l’età anagrafica di ”soli” tre anni. Nel 2002, in procinto di passare alla Lazio, Luciano-Eriberto svela la sua vera identità, pagando un’ammenda di 160.000 euro e ricevendo una squalifica di 6 mesi.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=noU6mmaA4pQ[/youtube]

Antonio Foccillo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *