Leonardo Andreini

Fiorentina-Milan ai raggi X

Fiorentina-Milan ai raggi X
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Fiorentina-Milan ai raggi XFIRENZE 4 APRILE – Come un fulmine a ciel sereno torna più avvincente che mai la rubrica inerente “l’angolo del tattico“, che per voi sviscererà le formazioni (e non solo) del big match di Domenica fra Fiorentina e Milan in programma alle 12.30 al Franchi di Firenze

FRA ASSENTI E RIENTRANTI 

Se l’assenza di Gonzalo Rodriguez può essere sopperita in qualche modo dalla Fiorentina, quella di Stevan Jovetic sarà dura da digerire per i tifosi di fede viola. Un dolore accusato dal fantasista montenegrino nella trasferta di Cagliari lo costringerà a star fermo per almeno 2 settimane. Oltre all’assenza per squalifica di Gonzalo Rodriguez, la Viola dovrà fare a meno di Mati Fernandez, fermo ai box anche lui per un paio di settimane. Unica nota lieta il rientro dello spagnolo Borja Valero.

Il Milan  ritrova il suo bomber di riserva (Pazzini), uno dei tanti ex viola, che si accomoderà in panchina ma pronto a subenterare a match avviato; apprensione per un lieve fastidio muscolare occorso durante una partitella oggi pomeriggio al capitano Massimo Ambrosini, che dovrebbe regolarmente scendere in campo.

4/3/3 PER ENTRAMBE

Toni per Jovetic e Compper per lo squalificato Rodriguez, dovrebbero essere questi gli unici accorgimenti di mister Montella che ritrova rispetto all’ultimo match contro il Cagliari Borja Valero, rientrante dalla squalifica. Il Milan conferma il modulo Balotelli. Max Allegri ripropone il 4/3/3 con il quale ha ottenuto solo successi, eccezion fatta contro la Roma. Rispetto alla trasferta di Verona si accomederà in panchina Robinho e Boateng avrà la grossa chance di dimostrare quanto vale. Non cambia affatto il reparto difensivo con la riconferma del duo Mexes e Zapata al centro della difesa.

COSA PUÒ’ ACCADERE

Immaginarsi la partita è roba da maghi o di coloro che fanno previsioni. Noi però stando ai fatti, un’idea di come sarà il match di domenica ce la siamo fatta. La Fiorentina cercherà in tutti i modi di avere il pallino del gioco attuando l’arma in più di questa squadra, ovvero il possesso palla; ma dovrà stare attenta alle ripartenze dei rossoneri che davanti hanno un talento puro come Balotelli, pronto a fare letteralmente a spallate sia con i 195 cm di Compper, sia con la tecnica e l’astuzia di Savic. A centrocampo per i viola il regista sarà Pizarro che cercherà il fisico di Toni, il quale ‘spizzerà’ di testa per l’incursione dei suoi compagni di reparto. Il difetto grosso però di questa squadra è il piacersi troppo, il voler fare il passaggio in più che risulta spesso letale, spesso superfluo ai fini della buona riuscita dell’azione. E’ quindi da evitare di passare troppo la sfera al limite dell’area rossonera, perché la difesa milanese non starà certo a guardare.

Per il Milan il gioco deve assolutamente passare dall’estro di Balotelli che riceverà palla spesso e volentieri dal fischiatissimo, si presume, Montolivo. Per quest’ultimo prima gara da ex al Franchi e in città si respira già un clima di contestazione nei confronti del centrocampista bergamasco. Sarà anche curioso vedere il duello fra la velocità di Cuadrado e del giovanissimo De Sciglio.

A cura di Leonardo Andreini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *