Connect with us

Football

“Buffon non si tocca” | Video

Pubblicato

|

Marotta e Buffon

Marotta e Buffon

TORINO, 4 APRILE – Sono passati appena due giorni dalla sconfitta rimediata in quel di Monaco, l’amaro in bocca non è passato, anzi forse è aumentato il rammarico per un partita che ha lasciato strascichi polemici non indifferenti.

A farla da padrone in questi giorni post-partita sono state le dichiarazioni non proprio ortodosse del presidente onorario del Bayern Monaco Franz Beckenbauer, che ha dato del “pensionato” ad un portiere come Buffon.

Le reazioni in casa Juve e non solo, non si sono fatte attendere, ma a differenza dei tedeschi, i toni sono stati da veri sportivi e non da tifosi arroganti  e presuntuosi specialmente quando di fronte c’è qualcosa che rappresenti l’Italia (che sia rabbia perché non ci battano mai, specialmente con la nazionale? ndr)

DA PRANDELLI A MAROTTA “BUFFON NON SI TOCCA – Non sono mancante le testimonianza d’affetto e di stima, qualora ce ne fosse bisogno, nei confronti di Buffon, reo di non essere stato reattivo in occasione del primo goal dei bavaresi. In primis Cesare Prandelli, allenatore della nazionale azzurra: “Gigi non si discute. Ha risposto benissimo alle provocazioni. E’ un campione sia in campo che fuori dal campo. Ogni polemica sul suo operato è inutile perché è sotto gli occhi di tutti la forza di questo calciatore”. Sulla stessa lunghezza d’onda l’A.d. della Juve Beppe Marotta: “Buffon va rispettato. Leggere certe considerazioni da un’icona del calcio mondiale fa male.Anche perché sono indirizzate a un altro atleta simbolo come Gigi: un ragazzo speciale, un modello per i giovani”.

Tutti i tifosi della Juve, ma dopo le dichiarazioni dei tedeschi anche di qualche altra squadra, sperano che Gigi si possa immediatamente riscattare, magari proprio nella gara di ritorno di Champions contro il Bayern e magari parando il rigore decisivo…

Azio Agnese
Twitter: @azio82

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending