Redazione

Atletico Mineiro-Arsenal: quando la violenza scende in campo

Atletico Mineiro-Arsenal: quando la violenza scende in campo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

ronaldinhoBELO HORIZONTE, 4 APRILE – Finisce in rissa la partita di Copa Libertadores tra Atletico Mineiro e Arsenal, finita 5-2 per i brasiliani dell’ex Milan e Barça Ronaldinho.

Non una vera e propria rissa quella scoppiata: gli argentini, amareggiati per la sconfitta e per qualche torto arbitrale, a fine match si sono recati dalla terna arbitrale per chiedere chiarimenti, ma la polizia ha messo piede in campo difendendo il direttore di gara e i suoi colleghi. Armi puntate contro i calciatori dell’Arsenal che, allontanati e intimoriti, hanno comunque risposto con qualche colpo proibito agli agenti.

Finale di partita rovente per una Copa sempre più combattuta tra argentini e brasiliani, acerrimi rivali nel mondo del calcio. Ricordiamo ancora oggi l’epilogo del match, vinto a tavolino dal San Paolo contro il Tigre, di Copa Sudamericana, quando gli argentini si rifiutarono di tornare in campo nella ripresa, denunciando minacce e aggressioni da parte di addetti al campo e agenti di polizia nel tunnel degli spogliatoi. Brasile-Argentina: quando la violenza scende in campo e il pallone viene messo da parte…

 

 Luca Bucceri

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *