Massimiliano Riverso

Pablo Daniel Osvaldo, sedotto e abbandonato

Pablo Daniel Osvaldo, sedotto e abbandonato
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Sedotto e abbandonato come nella pellicola del 1964 diretta da Pietro Germi, interpretata da Stefania Sandrelli e Saro Urzì

Calciomercato Roma, Pablo Daniel Osvaldo sedotto e abbandonatoSedotto e abbandonato come nella pellicola del 1964 diretta da Pietro Germi, interpretata da Stefania Sandrelli e Saro Urzì. L’avventura di Pablo Daniel Osvaldo con la maglia della Roma volge inesorabilmente al tramonto. Sono lontani i tempi in cui le reti siglate dall’attaccante italo-argentino infiammavano la Curva Sud. Adesso Pablo non ha più nessuno al suo fianco.

Orfano del padre putativo Zeman, Osvaldo è stato silurato dal pragmatico Andreazzoli alla prima sulla panchina della ‘Magica’. Il ‘Johnny Depp’ della Serie A ha pagato a caro prezzo il rigore ‘ciccato’ contro la Samp, reo di averlo scippato a ‘Sua Maesta’ Francesco Totti.

Alla scure di Andreazzoli si è successivamente aggiunta l’ira funesta dei tifosi oltranzisti, che lo hanno fortemente contestato in quel di Trigoria.  Morale della favola, tre panchine consecutive dopo la diaspora di Genova e l’abbandono definitivo anche da parte della società a stelle e strisce, che ha deciso di andare all-in su Mattia Destro, prossimo al rientro nei ranghi dopo il lungo infortunio.

Sabatini ha stabilito la base d’asta per la cessione di Osvaldo a giugno: 12 milioni di euro, che potrebbero salire a 15 in caso di un finale di stagione esaltante. Sulle tracce dell’italo-argentino ci sono da tempo immemore due top club italiani, Fiorentina e Juventus, mentre restano sempre vive le piste che portano l’oriundo in Spagna e Argentina.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *