Redazione

Bundesliga, 27.ma giornata: Bayern, nove squilli alla Juve. Si festeggia il 6 aprile?

Bundesliga, 27.ma giornata: Bayern, nove squilli alla Juve. Si festeggia il 6 aprile?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Esultanza dei Bavaresi

Esultanza dei Bavaresi

Berlino, 1 aprile – Può questo Bayern non far paura alla Juventus? L’uragano bavarese sembra non voler risparmiare nessuno e si abbatte con tutta la sua violenza sull’Amburgo, spazzato via da nove reti. Trasferta da incubo per gli anseatici, che non riescono ad arginare un Bayern privo di Muller, Ribery e Mandzukic, lasciati a riposo in vista della sfida di Champions. Tra le seconde linee bavaresi in grande evidenza il cileno Pizarro, autore di ben quattro delle nove reti messe a segno dai suoi. Al festival del gol partecipano anche Shaqiri, Shweinsteiger, Robben (doppietta) e Ribery, entrato solo nel’ultima mezzora di gara. Ad alleviare il passivo per la squadra ospite sono le reti dei due centrali difensivi Bruma e Westermann, che fissano il risultato sul 9-2.

La festa per la conquista del Meisterschale è però rimandata, e non solo per l’imminente impegno europeo contro la Juventus. Il Borussia Dortmund, infatti, espugna il campo dello Stoccarda grazie alla ventesima rete stagionale di Lewandowski. Il polacco risolve all’82’ una partita inchiodata sul pareggio dalle reti di Piszczek (29′) e  Maxim (63′) e tiene a debita distanza Kiessling nella classifica dei cannonieri. Il giovane tedesco, infatti, è protagonista con una doppietta nel 4-1 del Leverkusen sul campo del Fortuna Dusseldorf.  Le altre due reti portano invece la firma di Shurrle, l’altro gioiello di casa Bayer, che in classifica generale rimane saldamente al terzo posto, a +6 sullo Schalke. La squadra di Gelsenkirchen piega nel secondo tempo le resistenze dell’Hoffenheim, sempre più destinato alla retrocessione in Zweite Bundesliga. La partita viene sbloccata solo al 71′ da Hoger, cui seguono le reti dei neoentrati Raffael (79′) e Pukki (83′). Lo Schalke prosegue dunque il duello con l’Eintracht per la conquista di quel quarto posto che consentirebbe la partecipazione ai prossimi preliminari di Champions League. La squadra di Francoforte, infatti, si impone 3-2 sul campo del fanalino di coda Greuther Furth grazie alle reti di Inui (13′), Agner (58′) e Meier (68′) e continua a sognare un traguardo che avrebbe davvero del clamoroso.

Rallenta invece la corsa verso il quarto posto il Mainz, fermato in casa dal Werder Brema. Alla rete fulminea dei padroni di casa siglata dal solito Szalai (1′) replica infatti al 69′ Hunt. La squadra di Thomas Tuchel viene dunque agganciata in classifica dal sorprendente Friburgo, trascinato dalla doppietta di Kruse (69′, 92′) che stende il Borussia M’gladbach. Un altro protagonista di giornata è Rausch, che con le sue due reti (61′, 91′) consente all’Hannover di conquistare i tre punti sul campo del sempre più pericolante Augsburg.  Infine, conclude il programma della ventisettesima giornata il pareggio tra Wolfsburg e Norimberga: al doppio vantaggio dei “Lupi” siglato da Diego (3′) e Olic (27′), rispondono infatti gli ospiti con Simons (61′) e Nilsson (66′).

A cura di Marco Venza

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *