Azio Agnese

Enzo Jannacci, cantautore di una musica che non c’è più

Enzo Jannacci, cantautore di una musica che non c’è più
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Non è riuscito a sconfiggere il cancro. Aveva 78 anni.

Enzo Jannacci, cantautore di una musica che non c'è più

MILANO, 29 MARZO – Si è spento il noto cantautore Vincenzo Jannacci, meglio conosciuto come Enzo. Da tempo malato di cancro è morto poco dopo le 20.30 nella clinica milanese Columbus dove era ricoverato da alcuni giorni a causa di un peggioramento delle sue condizioni di salute.

Jannacci oltre ad essere stato un ottimo cantautore, note le celebri canzoni “Messico e Nuvole” ,“Vengo anch’io, no tu no”, era anche cabarettista, attore e cardiologo. L’eclettico artista, dopo un periodo di ombra nella seconda metà degli anni novanta, è tornato a far parlare di sé ottenendo vari premi alla carriera e riconoscimenti per i suoi ultimi lavori discografici.

È ricordato come uno dei pionieri del rock and roll italiano, insieme ad Adriano Celentano, Luigi Tenco, Little Tony e Giorgio Gaber, con il quale formò un sodalizio e un’amicizia durata più di quarant’anni.

Il 1º gennaio 2003, il primo giorno da pensionato di Jannacci, l’amico Giorgio Gaber muore dopo una lunga malattia nella propria casa vicino a Camaiore. Ai funerali di due giorni dopo, Enzo partecipa, riuscendo a dire soltanto “Ho perso un fratello”. Ironia del destino, 10 anni dopo, Enzo si spegne dopo una lotta estenuante contro un male incurabile.

Tifoso sfegato del Milan, che proprio in questi minuti ha dedicato attraverso il proprio sito ufficiale il cordoglio per la morte del noto e poliedrico personaggio con la semplice scritta “Ciao Enzo”.

TRIBUTO AD ENZO JANNACCI

Azio Agnese
Twitter: @azio82

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *