Vincenzo Arnone

Calciomercato Juventus, il top player è Luis Suarez?

Calciomercato Juventus, il top player è Luis Suarez?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Trattativa Suarez-Juventus

Luis Alberto Suarez, attaccante del Liverpool

TORINO, 25 MARZO – Prima in campionato con un buon margine e ai quarti di Champions League, la Juventus di Antonio Conte comincia a proiettarsi verso la prossima stagione, quella che potrebbe essere della consacrazione. Il bis in terra italiana sembra abbondantemente alla portata della Vecchia Signora, quindi nel futuro si guarderà soprattutto all’Europa e alla “Coppa dalle grandi orecchie” che manca in bacheca dal lontano 1996. E qual è la strada tracciata per arrivare al grande obiettivo di Conte? La stessa di cui si parla ormai da due anni: il famigerato top player.

UNA LUNGHISSIMA ATTESA – Negli anni e nei mesi scorsi, molti degli attaccanti più forti del nostro Continente sono stati nel mirino della Juventus, da Dzeko ad Aguero, da Cavani a Van Persie e via dicendo. Sappiamo tutti com’è andata, più per una mancanza di liquidità che per lavoro e impegno da parte della dirigenza. La prossima estate però, potrebbe essere quella buona. Le casse societarie infatti potranno godere degli introiti ricavate dalla partecipazione alla Champions League che per la stagione attuale ammontano già a una ventina di milioni che potrebbero aumentare ulteriormente in caso di arrivo in semifinale o in finale. Inoltre, con l’arrivo ormai certo di Fernando Llorente e il rientro di un giovane a rinforzare il numero degli attaccanti (il prescelto potrebbe essere Gabbiadini), sarà possibile anche cedere uno o due elementi dell’attuale reparto avanzato bianconero. L’unico a essere sicuro del posto, al momento, sembra essere Mirko Vucinic, con Matri, Quagliarella e persino Sebastian Giovinco sacrificabili sull’altare del top player. La cessione di tutti e tre è altamente improbabile, ma molto dipenderà dal giocatore che verrà scelto per essere la base della Juventus del futuro. Le piste più calde in questi giorni sono tre: la prima conduce alla fredda Albione per portare un giocatore verso climi più caldi esposti a venti di possibili vittorie, la seconda, piuttosto impervia, porta dritto a Firenze, dove i dirigenti bianconeri non troverebbero certamente un’atmosfera festante al loro arrivo, la terza era già stata seguita due anni fa, quando la distanza era solo tra il Piemonte e il Friuli e non tra l’Italia e la Catalogna. Parliamo di Luis Suarez del Liverpool, Stevan Jovetic della Fiorentina e Alexis Sanchez del Barcellona.

LUIS, IL PRINCIPE “RED” – Luis Suarez, dopo una stagione ricordata più per la sregolatezza, ha deciso di tirare fuori anche il genio dalle parti di Liverpool, segnando a valanga. Peccato però che i suoi gol non siano finora serviti a trascinare i Reds oltre il settimo posto, per altro insidiato attualmente dal West Bromwich. Se all-in su un giocatore scontento deve essere, ha più senso puntare sull’uruguaiano, sia per le motivazioni che lo spingerebbero a cambiare aria, sia per una questione puramente tecnica e tattica: la Juventus ha bisogno di un attaccante che la butti dentro. E in questo Suarez sembra essere meglio attrezzato rispetto a Jovetic. Certo, sicuramente bisognerà sborsare qualche milione in più per averlo rispetto a quanto costerebbe, tra cartellino e ingaggio, il montenegrino. La trattativa non può non partire da una base di 30-35 milioni, cifra che i bianconeri non potrebbero limare direttamente con contropartite tecniche, strada percorribile invece con la Fiorentina. Ma Matri e Quagliarella potrebbero essere comunque ceduti ad altre squadre con un ricavo di circa 20-25 milioni, avvicinando molto l’uruguaiano ex Ajax al bianconero.

(CONTINUA…)

Vincenzo Arnone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *