Massimiliano Riverso

Inter su Robben, Mourinho verso il Chelsea e Tiger Woods sul tetto del mondo | Tg 25 Marzo

Inter su Robben, Mourinho verso il Chelsea e Tiger Woods sul tetto del mondo | Tg 25 Marzo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Inter, Robben il prossimo top-player? Ci sarebbe una proposta da 18milioni

Dopo i diversi colpi già messi a segno (da Icardi a Laxalt, passando per Campagnaro, Andreolli e Botta), l’Inter si muove in cerca di un top-player per la prossima stagione. Se la pista Alexis Sanchez rimane calda, i nerazzurri sarebbero anche sulle tracce di Arjen Robben.

Conte-Juventus, Marotta chiude il caso: “Insieme a lui ancora per molti anni”

Antonio Conte sulla panchina della Juventus per tanti anni ancora. Non ha dubbi Beppe Marotta, a.d. della società bianconera. “Non ci sono delle crepe nel nostro rapporto. Non c’è la necessità di cambiare assolutamente bandiera, dentro di sè ha un’identita tanto forte che lo porta ad ambire a risultati ancora più importanti con la Juventus e quindi credo che il nostro rapporto vada avanti per molti anni ancora”.

Mourinho, il futuro si tinge di Blue. Prove di ritorno al Chelsea

A Rafa Benitez sarà probabilmente venuto un colpo stamattina leggendo quel “Jose Back Chelsea” che compare a caratteri cubitali sul Sun, perlomeno prima di accorgersi della chiosa “but Rafa has no need to panic…yet” aggiunta poco sotto e che rimanda l’inevitabile – ovvero, l’addio dello spagnolo – ancora di qualche mesetto, visto che il ritorno di Mourinho a Stamford Bridge per ora è limitato solo all’amichevole di lusso fra Brasile e Russia….

Golf, Tiger Woods torna numero 1 al mondo: trionfo all’Arnold Palmer

Quando alla buca 14 Rickie Fowler ha imbucato un meraviglioso putt regalandosi un -1 sul par 3, la sensazione che la festa di Tiger Woods potesse essere rinviata si è avvertita. Anche perché, nel frattempo, la Tigre tirava dentro gli artigli e inanellava un errore dopo l’altro alla 15. Poi, però, mentre il britannico mandava la palla in acqua alla 16 (concludendo con un triplo bogey) il 37enne campione di Cypress ha messo le cose a posto. E ha vinto. Ancora una volta. Respingendo anche gli ultimi attacchi di Justin Rose. E così dopo 2 anni e 5 mesi è di nuovo il numero 1 al mondo.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *