Redazione

Malta-Italia: probabili formazioni e ultime da Coverciano

Malta-Italia: probabili formazioni e ultime da Coverciano
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

malta-italiaCOVERCIANO, 25 MARZO – Dopo l’esaltante pari contro il Brasile, il CT Prandelli ha continuato in questi giorni a lavorare con gli uomini azzurri. Sedute tattiche e partitelle hanno chiarito nella testa del CT gli ultimi dubbi di formazione che lo attanagliavano in vista del match di domani contro Malta, valido per le qualificazione al Mondiale 2014. Inoltre buone notizie vengono da Marchetti che sembrerebbe a disposizione per Malta, recuperato dopo  la contusione alla spalla procurata nell’allenamento di sabato. Recupera dallo stato influenzale anche Marchisio che dovrebbe essere della partita.

ULTIMI DUBBI – La formazione che scenderà in campo dovrebbe essere, salvo svarioni, la stessa che ha messo piede a Ginevra nel secondo tempo contro i verdeoro. Nelle esercitazioni tattiche il CT ha schierato una formazione offensiva con tridente El Shaarawy-Balotelli-Cerci e Abate che, al contrario della sfida contro il Brasile, presiedeva la fascia destra. Nelle partitelle a ranghi misti invece si sono visti tridenti diversi, con Balotelli affiancato dalla velocità di Giovinco e la fantasia di Diamanti, quest’ultimo protagonista della sfida rigori-punizioni con lo juventino Pirlo. La formazione dunque vedrebbe Buffon a presiedere la porta, con De Sciglio, Bonucci, Barzagli e uno tra Abate e Maggio in difesa ( con il rossonero in vantaggio sul giocatore del Napoli); centrocampo a tre con Pirlo affiancato da Montolivo e Marchisio e tridente già citato con El Shaarawy, Balotelli e Cerci. Il CT di Malta Ghedin, dovrebbe rispondere con un 4-4-2 formato da Hogg in porta, Muscat, Agius, Dimech e Borg sulla linea difensiva, Sciberras, Briffa, Cohen e Bogdanovic a centrocampo a supportare l’attacco formato da Miftsud e Schembri.

ATTENZIONE A MALTA – “Dopo la bella gara con il Brasile il rischio è di andare a Malta con l’atteggiamento sbagliato. La partita sarà difficile, dovremo metterci più testa possibile e ripartire dallo spirito giusto del match contro i brasiliani che potevamo anche vincere“. Cosi Andrea Barzagli cerca di tenere alta la concentrazione del gruppo per non sottovalutare la nazionale maltese che farà di tutto per ben figurare contro gli azzurri.

Ricordiamo che non sono sempre state facili le sortite della nostra nazionale contro nazionali “minori” come Malta, match sempre complicati che hanno visto uscire vittoriosi i nostri all’ultimo o hanno lasciato l’amaro in bocca, vedi per esempio i match contro le Far Oer. Attenzione e testa, come detto dal difensore bianconero, per continuare la corsa per la qualificazione al Mondiale e cercare lo sprint per staccare le inseguitrici.

Luca Bucceri

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *