Redazione

Serie B: saltano due panchine

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Esonerati Colomba e Marcolin. Si valuta Silva

Franco Colomba

Franco Colomba, esonerato dal Padova

ROMA, 20 MARZO – Il turno infrasettimanale di campionato per la Serie B, ha portato delle piccole rivoluzioni su due panchine, quella di Padova e Modena, mentre si valuta la posizione di Massimo Silva su quella dell’Ascoli.

Il Padova ha deciso di esonerare Franco Colomba, subentrato a Fulvio Pea, e di richiamare in sella proprio quest’ultimo, decisione già ufficiale. Fatale è stata la doppia sconfitta contro Pro Vercelli e Bari. Con questo comunicato la società patavina ha confermato il ritorno di Fulvio Pea: “Il Calcio Padova informa che questa mattina il Presidente Marcello Cestaro ha sollevato dal suo incarico il tecnico della prima squadra Franco Colomba. Da domani sulla panchina del Padova tornerà a sedersi Fulvio Pea, mentre oggi alle 12.00 la seduta di allenamento sarà condotta da Cesare Maestroni, allenatore della Primavera. Il Calcio Padova ringrazia mister Colomba e il suo staff per l’impegno e la professionalità dimostrati in questi mesi e augura loro le migliori fortune sportive per il prosieguo della carriera“.

Dalla sala stampa dell’”Euganeo”, parla Luca Baraldi, consigliere della società patavina, che spiega cosi l’esonero: “Quando non arrivano i risultati e le prestazioni vanno così… Ci siamo confrontati con il presidente e si è deciso così. Non abbiamo avuto dubbi sulla scelta di riaffidarci a Pea. Ha il vantaggio di conoscere già l’ambiente. I giocatori devono mettersi a disposizione completamente. Non ci aspettavamo questa prestazione a Bari, speravo in una prova diversa dal punto di vista caratteriale”. Sul presidente Cestaro dice: “Persona istintiva e orgogliosa, è legittimo che non sia soddisfatto”. Oltre al cambio di allenatore, sono arrivate anche le dimissioni di Fabrizio Salvatori, direttore sportivo del Padova: Si è dimesso, ora spetta alla società accettarle”. Baraldi analizza poi il momento della squadra: Credo che ci sia stata in po’ di depressione in squadra, anche dopo gli infortuni di Iori e Renzetti. Dellafiore? Era molto dispiaciuto, non c’era bisogno di aggiungere altro. Ha perso la testa, anche se è stato aggredito dall’avversario. Ha un livido sul collo”. Ed infine il ritorno di Fulvio Pea: “Pea? Ho mantenuto un buon rapporto. L’ho sentito carico. L’incontro con i giocatori? Si c’è stato, e non era una manifestazione contraria al ritorno di Pea. Pea rientrerà con Tarozzi e Gerosa, si incontreranno nel tardo pomeriggio con Cestaro. L’umore del presidente? È molto dispiaciuto, è stanco di questo andamento ondivago. Il medico Sarto? Ci saranno discussioni sempre tra allenatore e staff medico, non ci saranno cambiamenti, Sarto rimarrà”.

Altra panchina saltata è quella di Dario Marcolin a Modena. I canarini non stavano attraversando un buon momento, ma in generale, in questo girone di ritorno, il campionato è stato caratterizzato da constanti alti e bassi che sicuramente non hanno fatto piacere alla dirigenza modenese. I candidati a subentrare sono tre: Walter Novellino (in vantaggio sugli altri, ndr), Bortolo Mutti e Beppe Papadopulo.

Infine, si registrano le dichiarazioni di Massimo Silva, allenatore dell’Ascoli, che ha commentato la sconfitta subita ieri contro la Reggina: “Prima dell’autorete loro non avevano fatto nulla. Dopo aver preso gol siamo spariti, anche perché molti giocatori non erano brillantissimi giocando ogni tre giorni. Nei playout non ci siamo mai stati, l’anno scorso abbiamo fatto una salvezza incredibile e oggi vengo contestato per una partita persa. Resistere diciotto mesi ad Ascoli non è facile. I motivi della sconfitta? Loro hanno Di Michele. Noi quando siamo pimpanti la reggiamo con tutti, altrimenti a volte si fa dura e capita perché il campionato è lungo”. Dopo queste dichiarazioni sembra che la società ducale stia valutando la posizione del tecnico.

Massimiliano di Cesare

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *