Redazione

Haris Seferovic rilancia il Novara. La copertina della serie B

Haris Seferovic rilancia il Novara. La copertina della serie B
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Copertina SportCafe24: per Seferovic rilancio a NovaraNOVARA, 19 MARZO – Una delle formazioni più in forma del momento nel campionato di serie B è senza dubbio il Novara che, dopo un periodo negativo coinciso con il coinvolgimento nella zona calda della classifica, ha ripreso a volare arrivando fino a ridosso della zona playoff. Uno dei protagonisti della ripresa dei piemontesi è senza dubbio Haris Seferovic, arrivato a Gennaio dalla Fiorentina in prestito con diritto di riscatto.

LA CARRIERA – Seferovic è nato in Svizzera, più precisamente a Sursee, nel Febbraio del 1992 da una famiglia di chiare origini bosniache. A soli 7 anni entra nel settore giovanile del club della sua città natale dove rimane fino al 2004 quando si trasferisce nel vivaio del Lucerna. Nella società biancoblu rimane per 3 stagioni fino a quando viene notato dal Grasshoppers che lo acquista nell’estate del 2007. Nel sodalizio zurighese milita nelle formazioni giovanili dove gioca per 2 anni prima di essere inserito nell’organico della prima squadra con la quale debutta in campionato nei primi mesi della stagione 2009/2010. Nella prima parte del campionato colleziona 3 apparizioni in campo che gli sono sufficienti per suscitare l’interesse della Fiorentina che lo porta in Toscana a Gennaio sborsando circa 2 milioni di Euro. In vista del ritiro per la stagione successiva viene aggregato al gruppo della prima squadra con la quale fa il suo esordio prima in Coppa Italia, il 30 Novembre del 2010 in Fiorentina-Reggina terminata 3-0, e poi in serie A nella sfida in casa del Brescia il 22 Maggio 2011 terminata 2-2. Nella sessione di mercato estiva del 2011 Seferovic passa al Neuchatel Xamax in prestito oneroso ma l’esperienza dura solo 6 mesi dal momento che a Gennaio viene licenziato dalla società elvetica, dopo aver messo a segno 2 reti in 14 gare disputate, per aver sollecitato il pagamento di uno stipendio arretrato. Rientra dunque a Firenze ma lo spazio per giocare è poco e quindi nello stesso mese passa al Lecce in prestito con diritto di riscatto della comproprietà. In Puglia le cose non vanno bene e a fine stagione i salentini decidono di non riscattarlo e il giocatore svizzero fa così ritorno nuovamente in Toscana. Il resto è storia recente con la prima parte dell’attuale stagione disputata con la maglia viola che lascia a Gennaio per accasarsi al Novara in modo da poter giocare con maggiore continuità completando dunque il processo di maturazione. In Piemonte Seferovic trova la sua dimensione ideale diventando titolare e segnando con buona regolarità, dimostrata dai 5 centri collezionati nelle 8 volte in cui è sceso in campo. L’importanza della punta di origini bosniache si è evidenziata nella gara dell’ultimo turno quando una sua doppietta ha contribuito al rotondo successo per 5-1 della formazione azzurra contro il Crotone. Prima un imperioso stacco di testa su centro di Lazzari dalla sinistra e poi un preciso tocco sotto sull’uscita del portiere a chiudere un pregevole contropiede hanno mostrato l’opportunismo e il fiuto del goal di uno dei più promettenti attaccanti della serie cadetta.

LE CARATTERISTICHE TECNICHE – Seferovic è un attaccante dotato di un gran fisico e di un ottimo istinto del goal. E’ molto abile nel gioco aereo ed è in grado di difendere bene la palla consentendo in questo modo alla sua squadra di salire nei momenti di maggior pressione avversaria. E’ dotato di una discreta tecnica di base ed è molto portato ad aggredire gli spazi liberi potendo vantare una buona velocità una volta lanciato in progressione. Il piede preferito è il sinistro ma se la cava discretamente anche con il destro. Presenza fissa nella nazionali giovanili elvetiche, dove ha collezionato tra Under 17, Under 19 e Under 21 23 presenze e 14 reti, Seferovic ha anche recentemente debuttato con la nazionale maggiore lo scorso 6 Febbraio in occasione della gara amichevole contro la Grecia. Contrattualmente legato fino al 2015 alla Fiorentina il futuro del giocatore è tuttavia in bilico tra i gigliati e il Novara considerato il diritto di riscatto dell’intero cartellino che può vantare la società piemontese. Il destino dell’attaccante si deciderà dunque il prossimo Giugno ma in ogni caso Seferovic sembra destinato a far parte, negli anni a venire, di qualche compagine militante in uno dei massimi campionati europei.

Mauro Leone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *