Giuseppe Alessi

Roma-Parma 2-0: Totti supera Nordahl. Clonatelo!

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Roma-Parma 2-0: Totti supera Nordahl. Clonatelo!ROMA, 17 MARZO – La Roma vince e, approfittando della sconfitta della Lazio, agguanta i biancocelesti a 47 punti in classifica. Un passivo che avrebbe potuto avere confini più ampi se Mirante non ci avesse messo del suo in molte occasioni. E poi, Totti, ancora lui. Per la 226esima volta in campionato, quota che permette al fantasista romanista di staccare i gol di Nordahl. Il Parma si è difeso bene anche con un po’ di fortuna e avrebbe potuto raggiungere il pareggio con una maggiore lucidità sottoporta.

IL FILM DELLA PARTITA – Nella sfida che chiude, insieme a Torino-Lazio, il ventinovesimo turno di campionato, Aurelio Andreazzoli esclude Osvaldo, convocato comunque da Prandelli, dalla formazione titolare e schiera Totti come centravanti: dietro di lui il duo Lamela-Perrotta. Il Parma di Donadoni confida nello stato di forma di Amauri, autore di una tripletta contro il Torino, e gli affianca Sansone che ha sempre fatto male alle grandi del campionato.

Passano appena 60 secondi e la Roma si rende pericolosa: Florenzi raccoglie un suggerimento a rientrare direttamente da calcio d’angolo di Totti ma il suo tiro dai 20 metri è abbondante e si spegne sul fondo.
E’ appena il preludio del gol: mirabile l’iniziativa di Marquinho che mette un cross insiodioso dalla linea di fondo, De Rossi si coordina e batte di destro in porta, la deviazione di Lamela è influente e decisiva e corregge la traiettoria del pallone per l’1-0 dei giallorossi.

Il Parma è in confusione: Mirante, allora, ci mette una pezza su Totti in due tempi e su cross insidioso di Marquinho. Dove non arriva il portiere gialloblù, c’è la traversa: contro il montante si schianta il tiro a botta sicura di Perrotta.
Il Parma prova a reagire e lo fa attraverso una buona di giocata di Gobbi il cui cross non trova la deviazione decisiva di Parolo.

La retroguardia del Parma traballa e allora Mirante è costretto a fare gli straordinari in uscita bassa sul solito Lamela. Si va così al riposo.

Al 47′ Totti scarica tutta la potenza del quadricipite sul pallone, in occasione di una punizione nei pressi del vertice sinistro dell’area di rigore, e mette a dura prova la resistenza strutturale del montante. E’ la seconda traversa colpita dalla Roma.

All’53’ Amauri sbaglia clamorosamente il gol del pareggio: la papera di Stekelemburg offre ad Amauri un pallone da spingere in rete, ma l’italobrasiliano, in condizione di precaria coordinazione, tenta un improbabile pallonetto che finisce sul fondo.
Ancora Parma: è il 62′ e Paletta col so colpo di testa porta a 2-1 per la Roma il computo delle traverse prese. Il Parma ci crede: Amauri fa la torre per Parolo che da due metri colpisce a rete ma si immola Burdisso che evita al pallone di finire in rete.

Al 70′ il gol di Totti su punizione gli consente di superare Nordahl con 226 gol nella storia del campionato italiano: è il gol che annienta la vivacità del Parma che, pure, ci aveva provato e non si era arreso.

All’80’ di nuovo Totti rischia di portare a tre il conto delle reti romaniste ma Mirante è bravissimo a opporre il piedone sinistro e salva per l’ennesima volta la porta parmense.

ROMA 1 (7′ Lamela, 70′ Totti)
PARMA 0

Le Formazioni

ROMA (3-4-2-1): Stekelemburg; Marquinhos, Burdisso, Castan; Florenzi, De Rossi, Tachtsidis (67′ Bradley), Marquinho (82′ Balzaretti); Lamela, Perrotta (86′ Taddei); Totti. A disp.: Goicoechea, Lobont, Piris, Dodò, Lucca, Osvaldo, Lopez. All.: Andreazzoli.

PARMA (3-5-2): Mirante; Benalouane, Paletta, Lucarelli; Rosi, Parolo (87′ Galloppa), Valdes, Gobbi, Ampuero (57′ Biabiany); Amauri, Sansone (75′ Belfodil). A disp.: Pavarini, Marchionni, Maceachen, Strasser, Morrone, Ninis, Galloppa, Boniperti, Biabiany, Cerri. All.: Donadoni.

Ammoniti: Rosi, Benalouane, Valdes.
Espulsi: nessuno.
Arbitro: Russo di Nola.

Giuseppe Alessi
Twitter: @galessi90

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *